Home News (Anche) Intel ha la sua Chromecast. Eccola!

(Anche) Intel ha la sua Chromecast. Eccola!

Intel: una TV Stick contro ChromecastNon si è trattato di un annuncio ufficiale per il momento, soltanto un'apparizione in pubblico durante un evento dedicato agli investitori, senza nemmeno una dimostrazione diretta, ma tanto è bastato a far sapere al mondo che presto anche Intel entrerà nel settore dei TV Stick, per portare l'intelligenza dei PC sulle TV.

Santa Clara, California, quartier generale di Intel. Durante la conferenza per gli investitori, sale sul palco Kirk Skaugen, vice presidente senior e general manager del PC Client Group Intel, che porta nella sua mano un TV Stick: non lo mostrerà in funzione e rilascerà pochissimi dettagli in merito ma tanto è stato sufficiente per far sapere al mondo, e ai competitor, che presto il colosso scenderà in campo in questo mercato con una propria soluzione che potrà essere connessa sul retro di una Smart TV o di un monitor "per portarvi intelligenza", come ha detto lo stesso Skaugen.

TV Stick Intel

Lo scoop è servito. Skaugen ha spiegato che questo device sarà un'estensione di un notebook o di un mini-desktop con processori Core all'interno di un form factor compatto e utilizzabile anche con una sola mano. L'ha paragonato a prodotti simili con processore ARM e sistema operativo Android, dotati di una porta HDMI e capaci di trasformare qualsiasi schermo in un PC, una gaming machine o uno streaming media player. Questo tipo di dispositivi solitamente non ha uno spazio interno dedicato allo storage ma accede invece ai file e ai vari servizi attraverso il cloud, a cui si connettono tramite un modulo Wi-Fi.

Skaugen ha anche aggiunto che c'è spazio sul mercato per decine di milioni di unità di questo tipo di soluzioni, una notazione chiaramente indirizzata a rendere il device più interessante per gli investitori presenti.

Skaugen ha concluso infine affermando che il computer stick porterà le CPU di tipo x86 nei design fanless, un'affermazione che però non fa molta chiarezza sul tipo di processore che sarà utilizzato. Attualmente infatti Intel ha in produzione sia soluzioni Atom che Core, entrambe fanless e basate su architettura x86, ma è difficile immaginare l'uso di un Core Broadwell di ultima generazione a 14 nm, anche in versione M, piuttosto parca nei consumi, all'interno di un dispositivo poco più grande di una comune penna USB. Per avere notizie più dettagliate bisognerà dunque attendere la presentazione ufficiale del device, che però al momento non ha una data precisa.

Via: PC World

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy