Home News Nel 2016, boom di tablet low-cost

Nel 2016, boom di tablet low-cost

Nel 2016 boom di tablet low-costEntro il 2016 il mercato dei tablet sarà dominato da soluzioni a basso costo e la chiave di volta sarà rappresentata dai mercati dei Paesi emergenti, che a differenza del ricco Occidente preferiranno puntare su device leggermente meno performanti ma decisamente più economici.

Quando nel 2010 esordì il primo Apple iPad il mercato dei tablet non esisteva ancora. In appena due anni però è divenuto uno dei più redditizi e promettenti dell'intero panorama e tutti i maggiori produttori hanno presentato le proprie soluzioni concorrenti. Attualmente il segmento è dominato dalle vendite del tablet di Cupertino, che ha un formato di 9.7 pollici e di cui proprio questo mese ha esordito la terza generazione, chiamata New iPad.

Tablet da 7 pollici

Tuttavia, da quando lo scorso anno ha debuttato Amazon Kindle Fire, il panorama ha iniziato a cambiare, perché questo tablet da 7 pollici, con meno feature rispetto all'iPad o agli equivalenti ma così economico da aver portato la soglia di prezzo a soli 199 dollari, in cambio dei quali offre comunque prestazioni più che accettabili, ha cambiato le carte in tavola. Sulla sua scia un'intera generazione di nuovi tablet economici, da 7 ma anche da 10 pollici, si è affacciata sul mercato.

La lista sarebbe lunghissima, si va dal Barnes&Noble Nook Tablet, agli Archos 80 e 101 G9, dal Prestigio MultiPad allo Yashi YPad A10, fino ai vari Aigo M803 e M718HD, Samsung Galaxy Tab 2 (7.0) e (10.1) e soprattutto all'atteso Google Nexus Tab, che potrebbe essere posto in vendita addirittura a 149 dollari. Tutti device che offrono caratteristiche tecniche non di primissimo piano, ma che cercano di coniugare prestazioni nel complesso accettabili con prezzi accessibili, rinunciando a gadget secondari come la fotocamera posteriore ad esempio e altre cose di questo tipo.

Stando ai dati di vendita pare proprio che tale strategia stia pagando, le vendite del Kindle sono infatti schizzate alle stelle, tanto che la stessa Apple pare si stia preoccupando del fenomeno e stia approntando la propria soluzione economica da 7 pollici.

Anche ABI Research in un suo lavoro recente che si spinge fino alle previsioni di vendita per il 2016 pare aver confermato tali dati, anzi si è spinta ad affermare che, entro quella data, i tablet low-cost domineranno il mercato e che questi device economici faranno enormi volumi di vendita nei mercati dei Paesi emergenti e delle nuove economie, dove la gente è più disposta a qualche compromesso sulla dotazione pur di avere un device ambito e alla moda come il tablet, mentre in Occidente la gente, nonostante la crisi economica, parrebbe ancora restia a comprare dispositivi di seconda fascia solo per risparmiare.

Vedremo se le previsioni di ABI Research si avvereranno, ciò che è certo è che il mercato dei tablet è destinato a incontrare un successo sempre più travolgente man mano che, grazie proprio ai device più economici, nuovi mercati si apriranno a questo genere di prodotti.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy