Home News Sony Xperia Tablet S, recensioni in Rete

Sony Xperia Tablet S, recensioni in Rete

Sony Xperia Tablet S, recensioni in ReteA poche settimane di distanza dal lancio ufficiale arrivano sul Web le prime recensioni del nuovo Sony Xperia Tablet S. I giudizi purtroppo sono però unanimi: l'Xperia Tablet S ha migliorato di molto l'ergonomia rispetto al passato ma l'esperienza d'uso è ancora inferiore a quella dei concorrenti principali, sia a causa di alcuni bug del software che per alcune limitazioni della dotazione hardware.

Sony ha presentato ufficialmente da una ventina di giorni il nuovo Xperia Tablet S, device su cui ripone molte speranze per rilanciare le proprie ambizioni in questo settore dopo l'esperienza non proprio di successo col precedente Tablet S. A poca distanza dall'IFA di Berlino dove ha esordito ufficialmente ecco dunque che alcuni importanti siti tra cui Engadget, Gizmodo, Laptopmag, The Verge e PC Mag hanno pubblicato le proprie recensioni riguardo al nuovo tablet del colosso nipponico. Prima di riassumerle però diamo una veloce ripassata alle caratteristiche tecniche di questo originale tablet caratterizzato soprattutto dalla forma della scocca che riprende quella di una rivista ripiegata all'indietro, ereditata a sua volta dal precedente modello Tablet S.

Sony Xperia Tablet S

I designer Sony hanno lavorato molto proprio sull'ergonomia e lo stile, ottenendo ottimi risultati. Pur non snaturandone le scelte infatti sono riusciti a contenere dimensioni e peso del dispositivo, che è così passato da uno spessore di 20.55 mm a uno di 11.85 mm nella parte più spessa (lo spessore minimo è invece di 8.8 mm), mentre il peso è sceso da 594 g a 571 g. L'estensione della bombatura posteriore inoltre ora è molto minore, tutto questo senza perdere i vantaggi di quell'originale soluzione che offre un'ottima impugnatura sia quando si orienta lo Xperia Tablet S in modalità landscape che portrait.

Sony ha poi upgradato anche il cuore del tablet che è ora un SoC Nvidia Tegra 3 con processore quad core ARM Cortex A9 da 1.3 GHz e GPU Nvidia GeForce ULP, affiancato da 1 GB di RAM e da un quantitativo di memoria interna variabile da 16 a 64 GB, a seconda dell'allestimento scelto. Il display invece ha una diagonale di 9.4 pollici e una risoluzione di 1280 x 800 pixel. Infine sono presenti anche i moduli WiFi 802.11b/g/n, 3G e Bluetooth 3.0, una fotocamera posteriore da 8 Mpixel, una webcam anteriore da 1 Mpixel, uno slot per schede di memoria SD full size e una batteria da 6000 mAh, il tutto ovviamente controllato dal sistema operativo Google Android, inizialmente in versione 4.0 Ice Cream Sandwich, anche se Sony ha promesso presto l'aggiornamento all'ultima edizione, Android 4.1 Jelly Bean.

Sony Xperia Tablet S

Il giudizio dei nostri colleghi delle cinque redazioni purtroppo è abbastanza unanime e non del tutto positivo per il Sony Xperia Tablet S. Tutti sono concordi riguardo all'ottimo lavoro svolto sull'ergonomia e sullo stile comunque e riconoscono che il nuovo tablet è molto più comodo, sottile, leggero e bello rispetto al predecessore, mantenendone al contempo quelle caratteristiche uniche di usabilità. Plauso allo stesso modo anche per la ricca dotazione di funzionalità accessorie che Sony ha integrato, dalla funzione di telecomando universale alla possibilità di utilizzare una modalità guest in cui selezionare le app utilizzabili e impostare altri tipi di filtri e limitazioni d'uso, fino alla certificazione PlayStation, che garantisce quindi la giocabilità dei titoli della console nipponica su questo terminale.

Tuttavia altri limiti hardware e software ne mitigano fortemente il giudizio altrimenti positivo. Si parte infatti dal display, un normale LCD con risoluzione da 1280 x 800 pixel, che appare ormai datato, visto che anche il molto meno costoso Google Nexus 7 ne offre uno con la stessa risoluzione, sebbene con una diagonale minore che però risulta in una maggior densità di pixel. Inoltre quello del tablet di Mountain View è di tipo IPS ed offre quindi una qualità globalmente superiore.

Sony Xperia Tablet S con custodie

L'interfaccia di Android poi, nonostante una configurazione abbastanza potente, è apparsa a molti colleghi non sempre reattiva e anzi soggetta anche a scatti e problemi di fluidità, segno di una scarsa ottimizzazione da parte di Sony. Infine sembrerebbe che la connessione WiFi sia risultata più volte instabile e poco affidabile, anche se sembrerebbe che Sony abbia già rilasciato un aggiornamento in merito che dovrebbe aver risolto il problema. Insomma, lo Xperia Tablet S segna un indubbio miglioramento rispetto al precedente Tablet S sotto molti punti di vista ma la sensazione è che Sony abbia accumulato un certo ritardo che ora fatica a recuperare.

Il prezzo del tablet infatti sembra sproporzionato visto che, a fronte di qualche app proprietaria, di una diagonale maggiore e di una forma ergonomica originale, offre essenzialmente una configurazione del tutto equivalente a quella del Google Nexus 7, il quale però ha dalla sua uno schermo superiore e un'esperienza d'uso migliore, per di più con l'ultima versione di Android. I colleghi comunque non bocciano definitivamente Sony ma sicuramente ne rimandano la valutazione definitiva al prossimo modello, che si spera possa essere esente da queste limitazioni, più competitivo rispetto all'offerta attuale e meglio posizionato sul mercato per quanto riguarda il prezzo.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy