Home News Sony abbandona il mercato OLED in Giappone

Sony abbandona il mercato OLED in Giappone

Sony abbandona il mercato OLED in GiapponeNonostante la tecnologia OLED stia invadendo diversi settori tecnologici, arrivando anche ai notebook, Sony ha deciso di abbandonare il mercato delle TV OLED in Giappone a causa della debole domanda.

Si dice e si ripete da mesi: la tecnologia OLED è il futuro! E' certo, è sicuro, che i diodi organici ad emissione di luce sostituiranno gradualmente tutti i nostri schermi. Questo è lo sviluppo della tecnologia OLED che, prima limitata solo a piccoli schermi, ha invaso pian piano display di maggiori dimensioni. Sony, leader del settore, propone fin dalla fine del 2008 dei grossi schermi OLED. In Giappone, la prima televisione OLED da 11 pollici (28 cm) era disponibile per la modica cifra di 200.000 Yen, cioè 1240 euro all'epoca.

Sony OLED

Secondo quanto dichiarato da Sony però, la domanda degli schermi OLED (almeno per il momento) non è abbastanza forte da giustificarne la produzione. Di conseguenza, il gigante dell'elettronica ha deciso di abbandonare il mercato OLED giapponese ed interromperne dunque la vendita. Una vera sconfitta per Sony, soprattutto perchè il Giappone è uno dei Paesi più ricchi di utenti e prodotti hi-tech. I tempi cambiano e gli schermi OLED di Sony saranno dunque venduti solo all'estero, fuori dai confini giapponesi.

Ormai presente in numerosi telefoni cellulari, ma anche in lettori Mp3, console da gioco e cornici digitali, la tecnologia OLED resta e si conferma un prodotto del futuro, nonostante questo fallimento in Giappone. Ricordiamo del resto che LG ha proposto recentemente in Corea del Sud una televisione OLED da 15 pollici (38cm) per circa 1700 euro. Secondo DisplaySearch, Sony avrebbe smaltito nel mondo 2000 televisioni OLED l'anno scorso, un numero non confermato da Sony, che non desidera rilasciare dati sulle sue vendite.