Home News Soc Freescale i.MX502, i.MX503 e i.MX507 per ebook reader

Soc Freescale i.MX502, i.MX503 e i.MX507 per ebook reader

Soc Freescale i.MX502, i.MX503 e i.MX507 per ebook readerFreescale ha allargato la propria famiglia di processori i.MX50x introducendo tre nuovi modelli, Freescale i.MX502, i.MX503 e i.MX507, tutti basati su core ARM Cortex A8 a 800 MHz e particolarmente adatti all'uso in ebook reader e altri dispositivi embedded.

Freescale i.MX502, i.MX503 e i.MX507 sono tre nuovi processori basati su core ARM Cortex A8, presentati oggi dal chipmaker e pensati soprattutto per l'impiego all'interno di ebook reader e altri embedded device consumer. Tutti e tre sono caratterizzati da un clock rate di 800 MHz, presenza di una cache di secondo livello di 256 Kb, coprocessore grafico NEON, supporto alle memorie DDR2 e LP-DDR2 (versione low power con tensione di alimentazione ancora più bassa per una migliore efficienza energetica), alle memorie SD, SDHD e MMC, oltre che NAND Flash a 32 bit.

Freescale i.MX50

I tre processori inoltre integrano un controller per due porte USB e per la LAN Ethernet 10/100, oltre ad alcune funzioni hardware per la sicurezza dei dati. Infine è presente anche una nuova versione del PMIC Freescale MC34708, per la gestione del risparmio energetico. A distinguerli sono dunque altre caratteristiche. Il modello base, Freescale i.MX502, integra infatti un controller LCD con supporto a risoluzioni pari al massimo a 1280 x 1024 pixel ed ha come target l'integrazione nei telefoni portatili casalinghi e nelle macchine distributrici, di cui gestirebbe i display.

Il modello i.MX503 invece oltre al controller LCD è dotato anche di supporto all'accelerazione vettoriale OpenVG, delle API cross-platform che forniscono un'interfaccia hardware di basso livello per le librerie di grafica vettoriale come Flash o SVG. Questo processore è indirizzato soprattutto alla Office Automation e ai dispositivi di domotica, di monitoraggio medico e agli impianti di sicurezza. Infine il modello Freescale i.MX507 aggiunge a tutto ciò anche l'integrazione di un controller E-Ink EPD (Electronic Paper Displays).

Si tratta, quindi, di un processore indirizzato soprattutto ad equipaggiare gli ebook reader di nuova generazione. Freescale infatti sta lavorando a stretto contatto con E-Ink proprio per riuscire a integrare i controller di questo tipo nei propri processori, così da semplificare il design dell'hardware e permettere un generale abbassamento dei costi di produzione. L'obiettivo è infatti di riuscire a produrre eReader che costino circa 150 dollari all'utente finale. Tutti e tre i SoC sono già disponibili in versione di prova per i produttori e saranno prodotti in volumi entro l'autunno.

Fonte: ARMdevices

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy