Home News Sega ricomincia dai notebook: Sega, Mega Drive, Sega Saturn e Dreamcast

Sega ricomincia dai notebook: Sega, Mega Drive, Sega Saturn e Dreamcast

sega Sega ricomincia dai notebook: Sega, Mega Drive, Sega Saturn e DreamcastSega torna sul mercato hardware ma ovviamente non più con una console, bensì con quattro notebook chiamati come i suoi prodotti più famosi: Sega, Mega Drive, Sega Saturn e Dreamcast, che riprendono anche esteticamente il look delle console e sono equipaggiati con processori Intel Pentium, Core i3 o i7, scheda video GeForce GT 650M e soluzioni di storage con hard disk tradizionale o unità SSD.

I nostri lettori più appassionati di videogiochi, specialmente quelli con qualche anno di più, non potranno non ricordare le console Sega, che hanno segnato il mondo dei videogame domestici soprattutto negli anni 80 e 90. Poi il lento declino, con l'uscita definitiva dal settore nel 2001, per dedicarsi solo allo sviluppo di titoli, soprattutto per Nintendo Wii.

Sega Notebook

In questi giorni però è apparsa la notizia che la gloriosa casa nipponica è tornata sul mercato con dei device hardware: non esattamente delle console come in passato ma dei portatili, non solo game oriented, sviluppati in collaborazione col retailer Enterbrain. Al momento non si tratta che di un piccolo esperimento, in quanto appena 50 esemplari di ciascuno dei quattro modelli previsti saranno distribuiti esclusivamente in Giappone, con un prezzo compreso tra i 99.750 e i 194.250 yen, ossia da 1070 a circa 2100 dollari. Vediamo dunque nel dettaglio di cosa si tratta.

Mega Drive

I quattro modelli condividono evidentemente lo stesso chassis dalle linee tese e stilizzate, ma ciascuno è caratterizzato da uno schema colore e dal logo di una delle storiche console. Tutti inoltre hanno lo stesso display con diagonale di 15.6 pollici e risoluzione Full HD da 1920 x 1080 pixel. Iniziando dal basso troviamo dunque il notebook caratterizzato dal logo Sega e da una colorazione blu della cover in lega di alluminio spazzolato. Questo allestimento prevede un processore Intel Pentium 2020 da 2.4 GHz, 4 GB di RAM DDR3, hard disk da 500 GB e unità ottica di tipo Super Multi DVD, mentre alla grafica ci pensa il sottosistema grafico Intel HD integrato nel processore. Dei quattro modelli questo è anche il più compatto e leggero, misurando 374 x 250 x 34.1-14.3 mm, con un peso di 2.4 Kg. Per gli altri tre modelli invece lo spessore aumenta a 41.4-16.3 mm con un peso di 2.8 Kg.

Sega Saturn

Il secondo modello si chiama Mega Drive e riprende l'aspetto della console omonima. Al suo interno c'è questa volta un processore Intel Core i3-3120 da 2.4 GHz, abbinato a 8 GB di RAM e a un hard disk da 500 GB, mentre la grafica è affidata questa volta a una scheda dedicata Nvidia GeForce GT 650M con 1 GB di memoria onboard. In questo secondo modello infine troviamo un lettore Blu-ray. Salendo ancora incontriamo invece il notebook che riprende l'estetica del Sega Saturn. Rispetto al Mega Drive troviamo qui un più potente quad core full voltage Core i7-3630QM da 3.4 GHz e un'unità a stato solido da 120 GB. Infine il Sega Dreamcast è identico, eccezion fatta per l'estetica. Tutti i modelli inoltre prevedono porte USB 2.0 e 3.0 (gli ultimi tre modelli anche una combo eSATA), uscite video HDMI e VGA, lettore di memorie multiformato, jack audio per cuffie e microfono e moduli WiFi e Gigabit Ethernet LAN. Sega inoltre preinstalla su tutti la suite di produttività personale Kingsoft Office 2012, mentre il sistema operativo è in tutti i casi Microsoft Windows 8. I prezzi sono i seguenti: Sega 99.750 yen, Mega Drive, 131.250 yen, Sega Saturn 162.750 yen e Dreamcast 194.250 yen.

Sega DreamCast

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Ditemi che non sono le immagini ufficiale! Sarebbe solo un adesivo attaccato sul retro dello schermo come del resto si può fare con qualsiasi notebook nulla di eccezionale. Nulla di eccezionale nemmeno nel comparto HW, mi aspettavo qualcosa più simile alle realizzazioni Alien per giocatori accaniti e qualche prodotto un po' particolare per tutti.  
riky1979

riky1979

febbraio 16, 2013

Sembrano notebook di 10 anni fa, esteticamente non mi dicono niente. In generale l'idea di tornare nel mercato notebook, specie in questo momento, non mi pare un gran che! Inoltre non vedo la necessità di notebook fatti per giocare, ci sono già le console!!!  
Darkstone18

Darkstone1

febbraio 18, 2013

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy