Home News Samsung: tablet con tastiera dock e pieghevoli in 2 brevetti

Samsung: tablet con tastiera dock e pieghevoli in 2 brevetti

Samsung registra 2 brevetti per tablet convertibili 2in1 e pieghevoliDue brevetti dimostrano un rinnovato interesse di Samsung per i notebook 2in1 tablet-convertibili: il primo riguarda una cerniera per agganciare la tastiera dock, mentre il secondo una tecnica per realizzare display pieghevoli.

Samsung non aggiorna la sua serie di notebook 2in1 tablet convertibili ATIV Tab dal 2013 e dallo scorso anno ha ridotto fortemente la sua presenza nel mercato dei PC, anche se ha continuato a produrre nuovi modelli con continuità, come dimostra il lancio dell'eccellente ultrabook ATIV Book 9 edizione 2015 e dell'AIO ATIV One 7 Curved al CES di Las Vegas.

Più che un abbandonare il settore, quindi, sembra che la Casa coreana abbia deciso di razionalizzare la propria offerta focalizzandosi su pochi modelli ma dotati di caratteristiche e design in grado di spiccare rispetto ai competitor. Considerata l'importanza crescente dei tablet-notebook convertibili 2in1, ed il fatto che il Continumm Mode supportato da Windows 10 consentirà di avere una esperienza d'uso ottimale con questi device, Samsung potrebbe decidere di tornare a cimentarsi con questo tema, come dimostra la recente pubblicazione di due brevetti registrati presso l'ufficio USPTO americano.

Samsung brevetta una cerniera per tablet convertibili con tastiera dock

Il primo è relativo ad una cerniera per laptop 2in1 del tipo con tastiera dock removibile, che sicuramente è il formato più familiare per Samsung trattandosi di quello già adottato dai vecchi ATIV Tab. Il brevetto però dimostra gli sforzi dei progettisti per realizzare una cerniera che sia al tempo stesso semplice da utilizzare, robusta ed affidabile, ma anche bella da vedere. E quando si parla di cerniere, ovviamente il miglior risultato estetico è quello che permette di nasconderle il più possibile alla vista.

Samsung ottiene l'obiettivo utilizzando perni di allineamento che vengono completamente nascosti all'interno del lato inferiore della componente tablet insieme a due ganci. Un sistema interamente meccanico, più semplice di quello a guida magnetica comunemente in uso per i tablet dockabili. La tastiera inoltre si collega al tablet tramite un connettore Pogo pin che può essere impiegato anche per altri accessori come una stazione di ricarica o una batteria esterna.

Display pieghevole nel brevetto di Samsung

Il secondo brevetto ha in realtà un ambito d'applicazione più ampio e riguarda una tecnica di realizzazione di display flessibili. Questa tecnologia permetterebbe di realizzare display OLED di grandi dimensioni che possono essere piegati su sé stessi, ma anche all'occorrenza di display di diagonale dell'ordine degli 8 pollici con tecnologia LCD. Il brevetto mostra due tipologie di PCB che possono essere abbinate ai pannelli pieghevoli: in una il PCB è posizionato sul lato del pannello che resta rigido, nell'altra il PCB si trova sotto il display e si piega insieme ad esso.

Quello del tablet flessibile o almeno che si ripiega su sé stesso è quasi un chiodo fisso per Samsung che già nel 2013 aveva registrato brevetti per questo genere di dispositivi. Nel 2015 l'evoluzione tecnologica sarà in grado di concretizzare questa idea?

Ovviamente non è detto che questi brevetti si traducano poi in prodotti commerciali, ma sarebbe bello staccare la componente tablet dalla sua tastiera dock e piegarla in due per infilarla nella tasca della giacca.

Via Patentlymobile 1 e 2

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy