Home News Samsung Galaxy Tab 10.1v: prezzo e disponibilità

Samsung Galaxy Tab 10.1v: prezzo e disponibilità

Samsung Galaxy Tab 10.1v a 599 euroVodafone Olanda ha pubblicato la pagina dedicata al tablet Samsung Galaxy Tab 10.1v con sistema operativo Android 3.0 Honeycomb. Sarà in vendita al prezzo di 599 euro.

Samsung Galaxy Tab 10.1v è il nome del "vecchio" tablet dell'azienda coreana non ancora ufficialmente sul mercato ma già obsoleto per il prossimo arrivo di una versione più sottile e leggera. Samsung, infatti, per contrastare l'espansione di Apple iPad 2 ha pensato di lanciare due declinazioni differenti della sua tavoletta digitale. La prima, sarà commercializzata in esclusiva con Vodafone e prenderà il nome di Samsung Galaxy Tab 10.1v, per distinguerla dalla versione slim Samsung Galaxy Tab 10.1 (in arrivo nella prossima estate con un modello da 8.9 pollici).

Samsung Galaxy Tab 10.1v

Dopo averlo visto in anteprima in alcune fiere del settore, Samsung Galaxy Tab 10.1v sarà disponibile in Italia (e in Europa) con Vodafone al prezzo di 599 euro, in una versione dotata di modem 3G e memoria Flash NAND da 32GB. La versione WiFi, anch'essa programmata, non è al momento prevista. Vi ricordiamo che Samsung Galaxy Tab 10.1v arriverà alla fine del mese di aprile sul mercato e sarà dotato di sistema operativo Android 3.0 Honeycomb.

Le differenze tra i due tablet sono concentrate nell’interfaccia utente, nelle dimensioni e nella fotocamera. La seconda versione sarà più sottile e leggera, integrerà una fotocamera da 3 megapixel (e non più da 8 megapixel) e interfaccia TouchWiz 4.0.

Via: Nu.nl

Commenti (7) 

RSS dei commenti
Non ha le porte tipo HDMI o VGA per poterci attaccare un monitor esterno grande, non ha la rj45 per poterci attaccare il cavo ethernet in caso di cattiva ricezione via etere dentro casa e non ha le usb per poterci attaccare monitor e tastiera per poterlo usare come pc fisso.

Il fly touch 3 della Apad ha tutte le porte e anche il navigatore satellitare e costa 125 euro smilies/wink.gif non sarà al livello di questo Samsung ma almeno ha tutte le porte e anche il navigatore satellitare.

Se compri un tablet senza porte sei fregato perché poi non ce le puoi aggiungere in seguito smilies/wink.gif  
leviatan

leviatan

aprile 05, 2011

Volevo dire mouse e tastiera e non monitor e tastiera, non potendo correggere lo scrivo qui sotto  
leviatan

leviatan

aprile 05, 2011

eh ma tu hai la fissa degli Apad.. ne hai mai provato uno dal vivo?  
Dgenie

Dgenie

aprile 05, 2011

No però ho visto i filmati su youtube del flytouch 2 della Apad che è inferiore al flytouch 3 come processore e ram e mi è sembrato scattante in internet quindi il fly touch 3 dovrebbe essere ancora meglio..... poi considera che il fly touch ha anche la connessione rj45 per attaccarci il cavo di rete ethernet che in caso di cattiva ricezione dentro le mura domestiche ti fa camminare il tablet pc molto più spedito...... invece se non hai la rj45 sul tablet e la ricezione via etere dentro casa non è buona ti attacchi al tram  
leviatan

leviatan

aprile 05, 2011

@Leviatan

vorrei tanto vederti mentre giri per casa con il tuo tablet attacato al cavo ethernet!! smilies/grin.gif ti prego! hai capito tutto dei tablets!  
lorenzobb

lorenzobb

aprile 09, 2011

Ma io non stò dicendo di non dotare il tablet di antennina wi-fi sto solo dicendo che i tablet andrebbero dotati anche di porta RJ45/LAN perché il prodotto in questo modo è più vesatile e più vendibile a fronte di un costo di produzione di solo un paio di centesimi in più e se il tablet ti cade a terra e ti si rompe il ricevitore interno puoi sempre attaccarlo al cavo di rete che è anche più stabile e consente una navigazione più veloce, inoltre c' è la possibilità che le emissioni delle antennine wi-fi facciano venire il cancro, un mio amico per farti un esempio ha comprato per connettersi ad internet una prolunga usb di 10 metri per tenere la internetkey fuori di casa, non avendo la possibilità di avere la linea fissa perché abita in una zona fuori mano.

Io stesso ho comprato un modem espressamente senza wi-fi per lo stesso motivo.

Quando esco di casa mi assumo i miei rischi ma dentro casa voglio connettermi con il cavo ethernet e non voglio correre rischi di ammalarmi di cancro come è successo a Steve Jobs patron della Apple.  
leviatan

leviatan

aprile 09, 2011

bah non iniziamo a dare i numeri e fomentare inutili e ancora da comprovare possibili fobie causate da danni tumorali da NIR (penso tu ti riferisca a queste, cosiddette radiazioni NON ionizzanti). Detto ciò la scienza deve ancora fare molta ricerca in questo caso, e speriamo si metta una pezza per tutte al fatto che le telecomunicazioni wireless siano o meno pericolose per la salute dell'uomo (soprattutto ora con l'avvento della frequenza della banda WiFi N da ben 5 GHz).  
blink89x

blink89x

aprile 10, 2011

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy