Home News Samsung e Apple: tregua armata?

Samsung e Apple: tregua armata?

Samsung e Apple: tregua armata?Due notizie giunte nelle ultime ore portano a un clima più disteso tra i due colossi che litigano ormai da qualche anno sui brevetti. In realtà la tregua è per lo più fittizia in quanto imposta dal giudice ma comunque la situazione sembra in qualche modo in via di risoluzione dopo gli scontri accesi degli ultimi mesi.

Samsung e Apple da anni si sfidando in tutto il mondo a suon di processi su presunte infrazioni dei rispettivi brevetti, ma nell'ultimo mese lo scontro si è fatto più acceso. Ora però una doppia sentenza di un giudice statunitense e una decisione presa da Samsung nelle stesse ore potrebbero contribuire a dirimere enormemente la questione, portando a una semplificazione sostanziale e a una diminuzione delle tensioni tra i due colossi high-tech.

Apple v Samsung

Lucy Koh, giudice del tribunale del distretto settentrionale della California, ha infatti stabilito che non saranno ritirati dalla vendita sul territorio statunitense i 26 dispositivi Samsung come invece aveva richiesto Apple, in quanto le prove sono state valutate insufficienti. Ricordiamo che Cupertino sosteneva che i prodotti Samsung fossero in grado di influenzare in modo negativo gli acquisti dei prodotti della Mela morsicata, avvantaggiandosi indebitamente a causa della violazione di alcuni brevetti dell'azienda di Cupertino.

Lo stesso giudice inoltre ha negato un nuovo processo a Samsung, che aveva chiesto di ripetere il confronto in aula avanzando l'ipotesi che uno dei giurati non fosse imparziale ma sbilanciato a favore di Apple. In questo clima di distensione, anche se forzata, è arrivata inoltre una seconda notizia secondo la quale Samsung avrebbe lasciato perdere la richiesta di impedire le vendite di Apple in Europa a seguito dell'accusa di aver infranto il solito gruppo di brevetti.

L'azienda comunque non porrà fine alla relativa causa legale, tramite la quale cercherà di ottenere comunque un risarcimento economico. La situazione dunque, se non esattamente ammorbiditasi, potrebbe comunque essere stata decisamente semplificata da queste tre decisioni e magari di qui a poco, se le due aziende non si accuseranno per altre infrazioni tecnologiche sui prodotti futuri, si potrebbe anche arrivare a una conclusione che riporterebbe il mercato a una situazione più serena, anche perché in Europa è in vista un aumento della pressione fiscale sul mondo high tech, che potrebbe contribuire a mettere in difficoltà i produttori.

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Molto interessante ma cedo costi troppo, con tutti i tab tra i 100 e 200 euro questi sono fuori mercato almeno che non siano l'ipad  
Darkstone18

Darkstone1

dicembre 19, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy