Home News Richiamo notebook MSI GT680R e motherboard Sandy Bridge

Richiamo notebook MSI GT680R e motherboard Sandy Bridge

Richiamo notebook MSI GT680R e motherboard Sandy BridgeLe conseguenze del bug hardware che affligge il chipset legato ai nuovi processori Intel Sandy Bridge cominciano a farsi sentire. MSI interrompe la vendita dei notebook con chipset Intel 6-Series.

Poche ore fa vi abbiamo parlato della scoperta, da parte di Intel, di un problema relativo al chipset Serie 6, presente nei notebook dotati dei nuovi processori Intel Sandy Bridge. Secondo le ultime notizie, il problema provocherebbe la riduzione progressiva delle prestazioni delle porte Serial ATA II a causa di un difetto legato al dimensionamento di un transistor. Per tale ragione, il chipmaker californiano ha sospeso la distribuzione della piattaforma ed ha dato inizio ad un richiamo generale per risolvere l’inconveniente.

MSI GT680

Evidentemente, anche le aziende partner sono impegnate in una massiccia opera di assistenza ai clienti. MSI è una delle prime aziende, insieme ad Asus, Dell, Toshiba e Samsung, ad aver interrotto la vendita di device equipaggiati con processori Intel Sandy Bridge e ad aver pubblicato una nota ufficiale per spiegare le motivazioni alla base di tale scelta logistica. Quali sono i piani per la riparazione e la sostituzione del chipset incriminato?

Temporaneamente, MSI ha consigliato agli utenti di collegare gli hard disk alle porte SATA 7 e 8 del controller Marvell SE9128 e installare gli opportuni driver. In tal modo si bypassa la sezione di chipset colpita dal bug. Ovviamente, il produttore offre una solida politica di riparazione/sostituzione che verrà messa immediatamente in corso d’opera. Chiunque abbia acquistato un device con chipset 6-Series difettoso può rivolgersi direttamente al servizio clienti.

Benché la problematica sia relativa soprattutto alle schede madri (Intel P67A-GD65, P67A-GD55, P67A-GD53, P67A-C45, P67A-C43, P67S-C43 e Intel H67MA-ED55, H67MA-E45, H67MS-E43, H67MS-E33), nella lista nera sono stati iscritti anche i notebook basati sul chipset Intel PM67 e, in particolare, il modello MSI GT680R. La sostituzione consisterà in un nuovo dispositivo basato sullo step B3 della serie 6. Tale versione non soffre più dell’inconveniente che limita le prestazioni delle porte SATA II. Chi non desiderasse la sostituzione, può anche chiedere il rimborso totale delle spese sostenute per l’acquisto.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy