Il comparto fotografico è una parte importante nell'utilizzo di uno smartphone, soprattutto per chi è appassionato di fotografia come noi, ma da un entry-level come UMIDIGI UX3 non si possono pretendere le stesse prestazioni di un flagship. Questo smartphone integra una dual-camera da 16MP (f/2.0) + 5MP posizionata in un modulo davvero di poco sporgente e di colore nero come la scocca in vetro sul retro.

Nonostante la risoluzione non proprio bassa, gli scatti evidenziano la mediocrità dei sensori e dimostrano come il numero di pixel non sia un dato rilevante nella qualità fotografica. Le foto sono comunque sufficientemente definite di giorno ma - di sera e in luoghi particolarmente bui - la qualità cala parecchio, soprattutto perché la messa a fuoco fatica abbastanza. L’applicazione Fotocamera non ci ha entusiasmato né convinto, ma è sicuramente migliore delle precedenti versioni su smartphone low-cost: l'app nasce vecchia e con funzionalità limitate o inutili, come la modalità Bellezza e la modalità Ritratto davvero fatta male.

UMIDIGI A3X

UMIDIGI A3XUMIDIGI A3XUMIDIGI A3X

UMIDIGI A3X monta una fotocamera frontale da 13MP, che supporta l’autofocus e l’effetto bokeh digitale, passabile ma non certamente perfetto. Come anticipato nella sezione precedente, lo stesso sensore è anche utilizzato per il riconoscimento del volto 2D. I selfie sono buoni, addirittura superiori ad alcuni scatti delle fotocamere posteriori, ma anche in questo caso la qualità diminuisce con il calar della sera.

I video sono girati al massimo con risoluzione Full HD a 30fps, ma di qualità mediocre e talvolta "scattosi", nel complesso decenti ma solo per utenti con poche esigenze. E come per il comparto fotografico, anche per il comparto video, la selfie-camera offre risultati leggermente migliori.

  • Indietro
  • Avanti

Commenti