Netbook Samsung NS310, recensioneIn prova il netbook Samsung NS310, il nuovo modello top di gamma della Casa coreana con piattaforma Intel Atom dual-core, acceleratore video HD Broadcom, tastiera retroilluminata ed un look decisamente fuori dagli schemi.


Samsung NS310 è un netbook molto particolare: tradizionale se lo si considera dal punto di vista della piattaforma hardware, essendo basato su chip Intel Atom N550, ma innovativo nell'aspetto e per alcune feature solitamente non presenti su device equivalenti.

Non è la prima volta che il produttore coreano lancia sul mercato dei netbook che potremmo definire di "fascia alta": prima del Samsung NS310, c'erano stati i Samsung N310, N220 e N230.

Lo NS310 misura 187.5 x 275 x 25.3 mm, con un peso di 1,3 Kg con la batteria standard. Il colosso coreano però ha lavorato molto sull'estetica, suscitando grande interesse e curiosità già durante il suo lancio al CES di Las Vegas, tenutosi ad inizio 2011. Il design di questo netbook è, infatti, estremamente originale, presentandosi con linee semplicissime ed estremamente pulite, ma dall'andamento sinuoso e morbido.

Samsung NS310

Possiamo vedere infatti come sia la cover che il fondo presentino angoli fortemente arrotondati e lati bombati, che donano al Samsung NS310 un aspetto molto seducente e decisamente personale. La colorazione blu elettrico con finitura metallizzata lucida, che si estende ininterrottamente sul fondo, conferisce al nostro portatile un aspetto esclusivo e ricercato.

Cover con il logo SAMSUNG

Retroilluminazione sul netbook Samsung NS310

Lo chassis, realizzato in policarbonato, è comunque sufficientemente rigido e ben assemblato. Il tocco finale è dato dall'enorme logo Samsung che domina la cover. Un look che non può passare inosservato ma che non pregiudica in alcun modo la praticità d'uso perché l'interno ha un'estetica completamente differente. Sollevando la cover infatti si possono ammirare display e piano tastiera, entrambi neri ma con differente finitura. In particolare molto bello il display di tipo edge-to-edge, privo cioè di cornice, un pannello cucido che corre ininterrottamente da un bordo all'altro, mentre la base è opaca per una migliore resistenza allo sporco ed all'usura.

La dotazione hardware non presenta invece particolari novità. Troviamo come già detto il tipico processore dual core Intel Atom N550 accoppiato a 1 GB di RAM e a un hard disk da 250 GB. Alcune chicche però sono offerte dalla tastiera retroilluminata, dalla tecnologia di avvio rapido Samsung FastStart, dalle funzioni di thetering e, soprattutto, dall'integrazione della tecnologia DLNA, che permette di trasmettere contenuti di qualsiasi tipo ad altri dispositivi esterni compatibili.

Il netbook Samsung NS310 chiuso

Il prezzo di vendita suggerito è di 399 € nella configurazione che andiamo a recensire. Esattamente lo stesso prezzo a cui viene proposto il chromebook Samsung serie 5, che se si esclude il formato più grande e la differente soluzione di storage, mostra molte altre analogie con il netbook NS310.

Samsung NS310: schermo e tastiera


Caratteristiche tecniche

A prima vista, l'elenco delle specifiche tecniche del Samsung NS310 potrebbe sembrare identico a quello di qualsiasi altro netbook, ma ad un esame più attento rivela la presenza di quelle caratteristiche premium cui accennavamo nell'introduzione alla nostra recensione. Ne citiamo qualcuna: l'acceleratore hardware di decodifica video Broadcom Crystal HD, lo schermo a LED con una luminanza superiore alla media, la tecnologia audio virtual surround SRS e la tastiera retroilluminata.

  • Processore: Intel Atom N550 1.5 GHz dual core 45 nm (Pineview)
  • Southbridge: PCH Intel NM10 Express (Tiger Point)
  • Memoria: 1 GB DDR3 PC3 10700 @ 1066 MHz
  • Sottosistema grafico: Intel GMA 3150 + acceleratore Broadcom Crystal HD
  • HDD: Hitachi TravelStar 5K500.B 250 GB 5400 RPM 8 MB Cache SATA 3.0 Gb/s
  • Display: 10.1" 1024 × 600 LED backlight ad alta luminosità (300nits)
  • Webcam: 0.3 Mpixel
  • Porte: 1x VGA, 3x USB 2.0, 1x Line Out + 1x Line In, 1x RJ-45 LAN, 1 x Kensington Lock
  • Espansioni: 1x card reader 2-in-1 (SD/MMC)
  • Connettività: 10/100 Ethernet LAN, WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth 3.0+HS
  • Batteria: 3 celle Li-ion 2500 mAh 25 Wh
  • Sistema Operativo: Microsoft Windows 7 Starter
  • Dimensioni: 187.5 x 275 x 25.3 mm
  • Peso: 1.3 Kg con la batteria da 3 celle
  • Altro: alimentatore con cavo di alimentazione, tastiera retroilluminata, DVD System Recovery Media per Windows 7 Starter, manuale, guida di avvio rapido e garanzia.

Packaging e Bundle

Per la descrizione approfondita di packaging e bundle vi lasciamo come sempre al nostro articolo sull'unboxing del Samsung NS310. A differenza delle altre volte comunque confezione e corredo sembrano essere quelli definitivi, come si può notare dalla grande cura estetica dedicata alla scatola e dalla completezza della dotazione.

Samsung NS310: confezione ed alimentatore


Design e impressioni generali

Il design del Samsung NS310 riprende l'estetica minimalista e arrotondata del precedente modello N310, presentato un paio di anni fa e realizzato dal designer giapponese Naoto Fukasawa.

Quello però si presentava con un rivestimento gommato per l'intera scocca, mentre questo come visto abbina alle linee semplici e arrotondate, prive di spigoli, una finitura metallizzata di colore blu elettrico, che si estende fino al fondo, conferendo così un aspetto molto omogeneo, ma soprattutto molto curato e gradevole, decisamente superiore alla media degli altri prodotti di questa fascia di prezzo.

Lo stile richiama per sommi capi quello del chromebook Samsung serie 5, anche se in questo caso il telaio è più largo e schiacciato ed i dettagli sono molto meno rifiniti.

Profilo sinistro del Samsung NS310

Le linee si potrebbero definire pure in quanto si presentano pulite ed essenziali e non sono disturbate da particolari superflui. A tal proposito è interessante notare la scelta della chiusura magnetica della cover e la presenza di un'unica scanalatura sul bordo frontale, proprio al fine di facilitarne l'apertura. Nel complesso il telaio è realizzato in modo preciso ed è privo di qualsiasi difetto di assemblaggio.

Design del netbook top di gamma Samsung

Samsung NS310: spessore e design

I materiali come detto sono nella media, trattandosi di normale policarbonato, ma la loro solidità è sufficientemente buona da non causare flessioni preoccupanti per cover e piano tastiera. Quest'ultimo si presenta anch'esso molto semplice e stilizzato, completamente nero opaco, con tastiera a isola, del tutto simmetrico quindi nell'aspetto al display frameless che lo sormonta e che, grazie proprio alla mancanza della cornice, esibisce una superficie continua totalmente nera e lucida, con un effetto estetico notevole che, assieme alle particolari soluzioni che caratterizzano la scocca, contribuisce dunque a conferire al Samsung NS310 una personalità spiccata ed elegante al tempo stesso, sicuramente comunque non anonima e banale.

Samsung NS310, tre quarti


Interfacce

Le porte integrate nel Samsung NS310 sono quelle tipiche che si trovano su qualsiasi netbook. Abbiamoinfatti tre porte USB, un'uscita VGA, un lettore di memorie SD e MMC, i jack per cuffie e microfono, un attacco di sicurezza Kensington e il plug per la connessione alla rete cablata.

Le porte USB dello NS310 sono alimentate anche a notebook spento, una notevole comodità che permette di ricaricare eventuali dispositivi esterni senza bisogno di accendere il portatile.

Lato posteriore: Il retro si presenta completamente pulito e privo di porte, come del resto accade alla totalità dei netbook di queste dimensioni, anche se in questo caso non è occupato dal vano della batteria. In ogni caso la forma bombata e il fatto che la cover, quando sollevata, ne copre la superficie, avrebbero impedito di ospitare qualsiasi tipo di connessione.

Lato posteriore

Lato sinistro: Su questo fianco ci sono il plug per l'alimentazione elettrica, una porta USB 2.0, un'uscita video analogica VGA, una griglia per l'areazione interna e i due jack da 3,5mm Line In e Out.

Porte sul lato sinistro

Lato destro: Troviamo due porte USB 2.0, un connettore RJ45 per l'Ethernet LAN e il foro d'aggancio per il lucchetto di sicurezza di tipo Kensington. Per poter integrare la porta RJ45 all'interno del profilo bombato, gli ingegneri di Samsung hanno escogitato una soluzione ingegnosa, inserendo la porta in uno sportellino che, quando è chiuso, nasconde una parte della porta stessa, mentre quando è aperto diventa il bordo inferiore di una porta RJ45 standard.

Porte sul lato destro

Lato anteriore: Il frontale si presenta anch'esso ovviamente con un profilo e angoli fortemente arrotondati ed è completamente vuoto, eccezion fatta per il lettore di memory card SD e MMC, dotato di place holder e per la scanalatura che consente di aprire facilmente la cover, trattenuta in posizione da un magnete.

Lato frontale del Samsung NS310

Fondo: Il fondo, grazie alla verniciatura metallizzata di cui è ricoperto, ha un aspetto molto più curato e gradevole rispetto alla media dei prodotti equivalenti. Sulla sua superficie inoltre, oltre ad alcune piccole griglie per l'areazione interna e alle slitte di sgancio della batteria, troviamo soltanto un piccolo sportello per accedere alle RAM.

Fondo del netbook Samsung


Processore, piattaforma e memoria

La piattaforma hardware che equipaggia il Samsung NS310 è basata sull'ormai ben noto processore dual core Intel Atom N550 Pine View-M a 45 nm, con frequenza di clock di 1.5 GHz e 512 KB di cache L2. La CPU supporta le tecnologie Intel Enhanced SpeedStep e HyperThreading. Quest'ultima raddoppia i thread eseguiti in simultanea da ciascun core, permettendo alla CPU Atom dual-core (core fisici) di operare come se avesse quattro core (core logici), mentre la prima permette di diminuire sia il clock che la tensione, se il carico di lavoro lo permette, aumentando così il risparmio energetico complessivo e l'efficienza termica.

È presente anche Execute Disable Bit, una tecnologia di sicurezza che previene determinate categorie di attacchi basati su tecniche di buffer overflow. Mancano invece del tutto le altre soluzioni tecniche tipiche dei processori Intel di fascia più alta come VTx per la virtualizzazione o Turbo Boost per l'overclock dinamico.

CPUz

Oltre ad integrare il sottosistema grafico, l'Atom N550 ingloba anche il controller di memoria, delegando all'esterno solo la gestione delle interfacce I/O e dell'audio, affidati al Platform Controller Hub (PCH) Intel NM10 Express “Tiger Point”.

I processori Atom come sappiamo non supportano più di 2 GB di memoria su singolo canale per cui, in caso di necessità di upgrade, non sarà possibile affiancare un secondo modulo a quello già esistente, ma si dovrà optare per la sostituzione di quello già presente con uno di maggior capienza.

Banco di memoria sul Samsung NS310

L'esemplare di test ha un unico banco di memoria da 1 GB, con le seguenti caratteristiche:

  • Part Number: Samsung M471B2873FHS-CF8
  • Module Size: 1 GB
  • Module Type: SO-DIMM
  • Memory Type: DDR3 SDRAM
  • Memory Speed: DDR3 PC3 10700 (667 MHz)
  • Module Width: 64 bit
  • Error Detection Method: None
  • Memory Timings:
  • @ 533 MHz 7-7-7-20  (CL-RCD-RP-RAS) / 27-59-4-8-4-4  (RC-RFC-RRD-WR-WTR-RTP)
  • @ 457 MHz 6-6-6-18  (CL-RCD-RP-RAS) / 24-51-4-7-4-4  (RC-RFC-RRD-WR-WTR-RTP)
  • @ 380 MHz 5-5-5-15  (CL-RCD-RP-RAS) / 20-42-3-6-3-3  (RC-RFC-RRD-WR-WTR-RTP)

Audio e video

Anche il reparto audio non presenta sorprese, essendo basato sul ben noto codec Realtek ALC269 integrato nel PCH. Il chip risponde alle specifiche High Definition Audio e Windows Logo Program 3.10, offrendo quindi una qualità sufficiente per un netbook, anche per un modello come il nostro Samsung NS310, dotato di scheda d'espansione Broadcom Crystal HD e quindi in grado di riprodurre video Full HD.

Il sistema di altoparlanti è composto da due speaker da 1,5W allineati lungo il bordo superiore della tastiera, in una posizione ottimale per l'ascolto a computer aperto, ma che non permetterà di riprodurre musica a laptop chiuso.

Manca un subwoofer, che Samsung aveva l'abitudine di installare sui suoi netbook top di gamma, ma l'assenza è ben compensata dalla tecnologia di virtual surround SRS, che impiega una serie di algoritmi dedicati per ottenere un audio migliore e voci più chiare, soprattutto quando abbiamo a che fare con la riproduzione di formati audio fortemente compressi, come gli MP3 a basso bitrate. SRS Surround Sound è in grado anche di simulare la distribuzione ambientale tridimensionale dei suoni, a partire da tracce audio sia stereo che mono.

Per la parte grafica invece incontriamo il solito sottosistema Intel GMA 3150, integrato in tutti gli Intel Atom Pineview-M. Un acceleratore che è stato originariamente pensato soprattutto in funzione del risparmio energetico piuttosto che delle prestazioni e che presenta notevoli lacune dal punto di vista multimediale, essendo sprovvisto di motore di decodifica hardware dei formati video compressi.

GPUz

Per ovviare a questo problema, Samsung ha equipaggiato lo NS310 con una scheda d'espansione PCIe minicard Broadcom BCM70015 Crystal HD, in grado di effettuare correttamente il decoding dei flussi video ad alta definizione sia a 720p che a 1080p.

Il display è un LCD Samsung SuperBright con rapporto di forma 16:9, risoluzione di 1024 x 600 pixel e diagonale di 10.1 pollici, con retroilluminazione a LED. Lo schermo offre un valore di luminanza di 300 nits, migliore quindi rispetto alle 200 candele che mediamente si trovano sui netbook e in grado così di assicurare una leggibilità maggiore a parità di condizioni ambientali.

Schermo Samsung SuperBright

I colori sono abbastanza saturi ed il rapporto di contrasto è adeguato, grazie al trattamento glossy del display. L'unico aspetto negativo è dovuto al trattamento stesso, perché il display è davvero molto riflettente e può quindi risultare fonte di distrazione a causa delle riflessioni di luci e immagini a cui è soggetto.

Il comparto audio-video è infine completato da una webcam da 0.3 Mpixel con microfono integrato.


Tastiera e touchpad

Accade sempre più spesso di trovare sui computer portatili, al di là della grandezza specifica, una tastiera con tasti a isola, una soluzione comoda e funzionale, che secondo alcuni permette una digitazione più facile rispetto ai soliti tasti tronco piramidali, e che soprattutto ha uno stile più accattivante rispetto alle tastiere tradizionali.

Il Samsung NS310 non fa eccezione, mostrando una tastiera estesa molto ben rifinita che occupa interamente lo spazio disponibile in larghezza perché i tasti fuoriescono direttamente dalla base, e non da una mascherina come accade su soluzioni più economiche.

A causa del ridotto spessore disponibile, la corsa dei tasti è breve e secca, ma non dura, con una risposta sicura che permette una digitazione veloce e priva di errori.  La tastiera è davvero ben realizzata, silenziosa, reattiva e priva di flessioni significative.

Tastiera del netbook Samsung NS310

Un plauso va fatto ai designer e agli ingegneri Samsung perché, nonostante si stia parlando pur sempre di un netbook con diagonale di 10.1", non ci sono compromessi evidenti nel dimensionamento dei tasti.

Tastiera retroilluminata sul Samsung NS310

Tastiera backlit, dettaglio

Il touchpad è sistemato centralmente subito sotto la barra spaziatrice, ed è ben realizzato nonostante le dimensioni sacrificate, soprattutto in altezza. La superficie si presenta semiruvida, assicurando così una buona sensazione al tocco e una maggiore precisione. I due tasti di selezione sono integrati in un’unica barra, ma sono comunque facilmente identificabili. Sulla stessa C-shell sono inoltre visibili alcuni LED informativi, posti a sinistra del touchpad e la griglia che protegge i due speaker, fra tastiera e display lid.

Base del Samsung NS310: tastiera e touchpad


Hard Disk

Il Samsung NS310 utilizza un’unità hard disk Hitachi TravelStar 5K500.B da 2.5 pollici, con uno spessore di 9,5 mm, velocità di 5400 RPM e buffer dati di 8 MB, con interfaccia Serial ATA II 3Gb/s.

Complessivamente buone le prestazioni rilevate da HD Tune, che mostra un andamento uniforme e privo di picchi negativi eccessivi, con un transfer rate medio in linea con la media dei dispositivi da 5400 RPM; un po’ alti invece i tempi di accesso e l’impiego della CPU.

Per quanto riguarda le periferiche di memorizzazione è inoltre disponibile anche un card reader di tipo 2-in-1 per memorie di tipo SD e MMC, che rende quindi possibile interfacciarsi con i supporti più diffusi tra i dispositivi CE che ormai popolano le nostre vite, come smartphone e macchine fotografiche.

HDTune

Reti

Per il parco connessioni troviamo la rete Ethernet LAN 10/100, gestita dal controller Realtek RTL8139/810x Fast Ethernet su PCI-E, il WiFi 802.11n, controllato dal Broadcom 4313, e anche il Bluetooth 3.0+HS, affidato al chip  Broadcom BCM2070.

I due controller Broadcom possono vantare alcune features interessanti. Il BCM2070 ad esempio è realizzato con un processo produttivo a 65 nm che ha permesso a Broadcom di realizzare un controller davvero piccolo e compatto, riuscendo così ad ottenere un consumo elettrico assai contenuto. Inoltre un particolare design RF consente di trasmettere un segnale più forte, al tempo stesso necessitando di meno energia per farlo.

Grazie alla tecnologia Broadcom PLC (leading Packet Loss Concealment), è possibile ridurre la perdita di pacchetti e la quantità di errori. Tutto questo mette in grado il chip di contrastare le interferenze, ad esempio quelle dovute alla presenza di ostacoli fisici sul percorso del segnale, garantendo un segnale più ampio, stabile e potente.

L'aspetto più interessante del chip Broadcom 4313 è invece legato indubbiamente alla sicurezza. Il controller infatti offre supporto agli standard WPA2 (802.11i) e TKIP ed è capace di gestire via hardware sia l'algoritmo di cifratura AES che  dello standard WAPI (WLAN Authentication and Privacy Infrastructure), sviluppato dal governo cinese per risolvere i problemi di sicurezza dello standard internazionale WLAN (ISO/IEC 8802-11).


Batteria e temperature

L'esemplare in prova è dotato di una batteria da 3 celle e 2500 mAh 25 Wh, ossia della batteria standard. Prima di procedere con l'analisi dei risultati ricordiamo la nostra metodologia di test, che prevede l'uso del programma BAPCO MobileMark 2007 impostato sullo scenario Reader in abbinamento al profilo "Risparmio energetico" in una configurazione ottimizzata per i bassi consumi, ad esclusione della luminosità del display, mantenuta invece volutamente al massimo al fine di non compromettere la leggibilità del display e di simulare quindi un possibile tipo di utilizzo giornaliero.

In questo scenario d'uso la batteria ha fatto segnare un tempo di 224 minuti, pari cioè a 3 ore e 44 minuti di autonomia. Si tratta di un risultato abbastanza positivo e in linea con quanto ottenuto con configurazioni hardware equivalenti e batterie della stessa capacità. Ovviamente però consigliamo a chi abbia bisogno di un'autonomia maggiore di acquistare subito separatamente una batteria a alta capacità, che dovrebbe assicurare le canoniche 8 ore di autonomia, pari a un'intera giornata lavorativa passata fuori dall'ufficio, senza possibilità quindi di connettersi all'impianto elettrico per effettuare una ricarica.

Batteria ai polimeri di Litio

Con l'aiuto di AIDA64 abbiamo invece rilevato come sempre le temperature del sistema sotto stress, con un full load del 100% di processore a memorie protratto per 30 minuti (rammentiamo che è una condizione indotta che non si verifica normalmente nella pratica comune). Il programma ha misurato una temperatura media di circa 73.3° C per il processore e 33.6° C per l'hard disk. I risultati vanno sempre contestualizzati prima di essere commentati ed è bene quindi ricordare che lo spazio interno di un netbook è assai angusto e non permette quindi né un perfetto ricircolo dell'aria né il montaggio di dissipatori di grandi dimensioni. Alla luce di quanto detto quindi i risultati possono considerarsi nella media.

Temperature

Il dissipatore sulla CPU è forse un po' sottodimensionato ma in compenso la ventola fa il suo dovere, evitando che l'aria calda ristagni all'interno dello chassis, per cui si può concludere che, nel complesso, il sistema di raffreddamento svolge il suo compito in maniera accettabile.


Test

Come sempre apriamo la nostra sessione di test col commento dei punteggi sintetici attribuiti dal benchmark integrato nel sistema operativo Microsoft Windows 7 Starter edition.

Gli score di 3.1 per il processore e 3.0 sia per le voci Scheda video che Grafica nei giochi sono da considerarsi punteggi del tutto allineati con quelli normalmente ottenuti da sistemi equivalenti.

Da notare come ovviamente la presenza del chip Broadcom Crystal HD non incida sulle prestazioni complessive del sottosistema grafico, essendo soltanto un chip che si occupa del decoding dei flussi video in HD e non va quindi a migliorare in alcun modo le performance 2D e 3D dell'Intel GMA 3150.

Indice delle Prestazioni di Windows

I test specifici del processore, 7Zip e SuperPi, restituiscono anch'essi i risultati attesi, confermando una maggior capacità di calcolo in quegli scenari che fanno uso di più core, sia fisici che logici, grazie alla presenza della tecnologia Intel HyperThreading, mentre dove è necessaria soprattutto potenza di calcolo in virgola mobile, come nel caso del calcolo del Pigreco, tutti gli Intel Atom mostrano un po' la corda a prescindere dalla frequenza di clock, pagando lo scotto per la scelta di Intel di un'architettura di tipo in-order invece della più veloce out-of-order.

Superpi

7zip

Il benchmark sintetico PCMark05 restituisce anch'esso valori allineati a soluzioni di pari livello, e conferma, se mai ce ne fosse bisogno, che il punto debole della piattaforma Intel Atom è soprattutto il sottosistema grafico, che infatti ottiene il parziale più basso.

PCMark05

C'è da dire però che i netbook non sono mai stati dispositivi destinati alla fruizione di titoli videoludici, nemmeno da parte dei casual gamer e che, nel caso specifico del Samsung NS310, la presenza del coprocessore grafico Broadcom risolve il limite principale di questi device, ossia la riproduzione di contenuti in Alta Definizione.

Full HD playback su Samsung NS310

Il modulo Crystal HD infatti permette di visualizzare correttamente video e film sia a 720p che a 1080p e da un netbook non si può certo pretendere di più.


Sistema Operativo e software

Samsung NS310 è equipaggiato col il sistema operativo Microsoft Windows 7 in versione Starter a 32 bit. Inizialmente c'erano stati dubbi riguardo alla presenza di un secondo OS, Linux Xandros, probabilmente in funzione di instant on. In ogni caso sul nostro esemplare non c'è traccia di questo secondo sistema e anche Samsung ha confermato ufficialmente che Windows 7 Starter è l'unico OS ad equipaggiare il netbook.

Oltre al sistema operativo comunque Samsung aggiunge un ricco pacchetto software alla dotazione dello NS310, formato da ben 11 diversi programmi. Anzitutto troviamo il Control Center, un'interessante applicazione che permette di avere sotto controllo tutta una serie di funzioni come ad esempio le connessioni WiFi e Bluetooth, la retroilluminazione della tastiera, il FastStart (riavvio in soli 3 secondi dallo stato di ibernazione), la funzione di alimentazione delle porte USB anche a netbook spento, la funzione avanzata di gestione del risparmio energetico, che permette di ottenere una durata media superiore della batteria e infine la tecnologia Movie Color Enhancer, che migliora contrasto e saturazione, così da rendere le immagini più vivide e brillanti, aumentando il piacere della visione di video o film.

Samsung Control Center

Tra gli altri programmi da segnalare c'è sicuramente anche il Samsung Support Center che, tramite un'interfaccia integrata, permette di accedere a numerose funzioni, come ad esempio il sistema per effettuare il backup della configurazione di sistema o il suo ripristino, l'accesso alla guida utente e all'assistenza tecnica, o ancora l'aggiornamento dei vari driver di sistema e il monitoraggio dello stato di salute del computer, con la possibilità di intervenire in automatico per risolvere i problemi più semplici.

Samsung Support Center


Conclusioni

Samsung NS310 è un netbook inconsueto. Anzitutto può contare su un design originale ed innovativo, molto distante da quello della maggior parte dei dispositivi di questo tipo, grazie alle sue forme morbide, arrotondate ed essenziali che gli conferiscono al tempo stesso personalità ma anche eleganza, e alla sua colorazione blu elettrico, che certamente non lo fa passare inosservato.

Anche la realizzazione è sopra la media, con la sua finitura metallizzata che ricorda un'automobile sportiva e che si estende dalla cover fino al fondo della scocca, conferendo così un'omogeneità estetica sconosciuta alla maggior parte dei notebook, a prescindere dal costo e dalla tipologia.

Certo, dal punto di vista della dotazione hardware si tratta sempre del classico netbook con piattaforma Intel Atom, ma anche qui Samsung ha previsto alcune aggiunte significative, che aumentano il valore intrinseco del netbook oltre ad espanderne le funzionalità e la versatilità d'uso. Tra queste sicuramente da citare la tastiera retroilluminata e ancor di più la presenza del coprocessore grafico Broadcom BCM70015 Crystal HD, che permette di svolgere correttamente il decoding dei flussi video ad alta risoluzione, sia a 720p che a 1080p, consentendo così di poter godere di film o video in HD, cosa di cui non è capace il solo IGP Intel GMA 3150 integrato nel processore.

Netbook Samsung NS310

Samsung offre il netbook NS310 a un costo di 399 € nell'allestimento da noi testato, un prezzo diciamo di poco superiore a quello di un comune netbook con piattaforma hardware equivalente, ma che non può contare su tutte le caratteristiche estetiche e hardware che abbiamo appena elencato. Se quindi siete il tipo di utente che non si accontenta e vuole qualcosa di più da un portatile, sia a livello di design che di flessibilità di utilizzo, questo è un prodotto da prendere decisamente in considerazione per il prossimo acquisto.

Samsung NS310 con la sua confezione

Google News
Le notizie e le recensioni di Notebook Italia sono anche su Google News. Seguici cliccando sulla stellina

Commenti