Home Recensioni Recensione Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Recensione Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Recensione Samsung Galaxy S20 Ultra 5GAbbiamo provato il Samsung Galaxy S20 Ultra 5G, il più grande della famiglia nonché uno smartphone fuori dal comune, nell'hardware e nelle prestazioni. Sarà riuscito a confermare le nostre aspettative?

Abbiamo dato un'occhiata in anteprima al Samsung Galaxy S20 Ultra 5G in occasione dell'evento di lancio italiano, con i fratelli Samsung Galaxy S20 e Samsung Galaxy S20+, ma avere l'opportunità di testarlo per qualche settimana - lontani dai riflettori e con tanto tempo da dedicare ai dettagli - è molto diverso. Questo smartphone è stato lanciato in Italia a febbraio ed è in vendita da metà marzo a quasi 1400 euro, ma oggi è facile trovarlo intorno ai 1100 euro in colorazione Cosmic Grey (grigia) e Cosmic Black (nera). Ad esempio, su Amazon potete acquistarlo in offerta a 1060 euro.

È una bella cifra, che non tutti possono permettersi, ma che potrebbe essere giustificata da quanto offerto dallo smartphone. È davvero il miglior modello che Samsung abbia mai realizzato? Abbiamo provato a rispondere a questa domanda nella nostra recensione, ma dovrete vedere il video e leggere questo articolo per scoprire il verdetto.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Per certo, Samsung Galaxy S20 Ultra 5G è il modello premium della famiglia, più accessoriato e potente del top-di-gamma, con un nome lungo quanto la sua autonomia ed uno schermo che si potrebbe definire "immenso" per uno smartphone perché sostanzialmente quello di un tablet.



Essendo uno smartphone di fascia altissima, anche la confezione e il bundle non ci delude: la scatola è elegante, ma è soprattutto il contenuto che ci incuriosisce. Probabilmente non è la confezione definitiva, perché notiamo che c'è spazio per accessori che in realtà non sono presenti nella scatola.

Per certo sappiamo che nella confezione di vendita ci sarà un adattatore ed una cover, come indicato sulla confezione. Samsung fornisce un caricabatterie da parete da 25W (anche se lo smartphone supporta la ricarica rapida da 45W), un cavo USB-C/USB-C e un paio di auricolari in-ear AKG stereo con gommini di varie dimensioni. Vi ricordiamo inoltre che Samsung Galaxy S20 Ultra 5G supporta la ricarica rapida wireless da 15W e la ricarica inversa per accessori.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Specifiche tecniche Samsung Galaxy S20 Ultra

  • CPU: Exynos 990 octa-core a 2.73GHz, 7 nm
  • Sistema operativo: Android 10
  • Grafica: Mali-G77 MP11
  • Memoria: 12GB di RAM LPDDR5
  • Storage: 128GB + slot per schede microSD
  • Display: Dynamic AMOLED da 6.9 pollici QHD+ (1440 x 3200 pixel, 551PPI), 20:9, HDR, refresh rate 120Hz, touch sampling rate 240Hz
  • Batteria: 5000 mAh con ricarica rapida da 45W, ricarica wireless da 15W e ricarica wireless inversa
  • Fotocamera frontale: 40MP (f/2.2)
  • Fotocamera posteriore:
  • principale da 108MP (f/1.8), 1/1.33 con stabilizzatore ottico, Flash LED
  • ultrawide da 12MP (f/2.2)
  • teleobiettivo da 48MP (10X), f/3.5
  • Sensori: accelerometro, bussola digitale, prossimità, luminosità, giroscopio, barometro
  • Networking: WiFi 802.11ax (WiFi 6), Bluetooth 5.0, 5G - 7500Mbps (dual-SIM), NFC, GPS/GLONASS
  • Interfacce: USB Type-C 3.1
  • Sicurezza: lettore di impronte digitali (ultrasonico)
  • Dimensioni: 166.9 x 76 x 8.8 mm
  • Peso: 222 grammi
  • Colori: Cosmic Grey, Cosmic Black  
  • Altro: certificazione IP68


Cominciamo dalla costruzione e delle sue specifiche puramente estetiche, che non ci hanno sorpreso perché comuni all'intera famiglia. Il telaio in alluminio è protetto da uno strato di vetro Gorilla Glass 6 leggermente curvo, sia sul lato frontale sia su quello posteriore: la scocca ha colorazioni molto classiche, ma quella "grigio topo" offre un look meno austero della nera risultando comunque molto sobria. Teniamo a precisare che - a differenza dei fratelli minori - questo smartphone è disponibile solo in queste due colorazioni, quasi a sottolineare la vocazione business-oriented del terminale. Eppure a noi non sarebbe dispiaciuto vederlo in una veste più "giovanile" e moderna. Sempre sul retro, è visibile il logo Samsung. Per Galaxy S20 Ultra 5G, le dimensioni contano: misura 166.9 x 76 x 8.8 mm e pesa 220 grammi, con un display da 6.9 pollici.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Ciò che colpisce di Samsung Galaxy S20 Ultra, già al primo sguardo, è il grosso comparto fotografico sul retro, una piastra con quattro sensori protetti da un rivestimento in vetro nero, ben assemblato, che caratterizza l'intera serie. Abbiamo usato lo smartphone senza cover e - visto che ha una finitura liscia abbastanza scivolosa e dimensioni generose - ci siamo spesso serviti del modulo delle fotocamere come punto di appoggio per le dita. Non è una giustificazione, ma quantomeno la scelta di Samsung ha dei vantaggi pratici, anche se tendiamo a preferire sempre una costruzione "a filo" che risulta più comoda quando si appoggia lo smartphone su un piano.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Inutile dire che è uno dei dispositivi più imponenti in circolazione, ovviamente più spesso e pesante dei fratelli per il ricco modulo fotografico, ma c’è un però. E riguarda lo schermo: si sviluppa in lunghezza più che in larghezza, con aspect ratio di 20:9 e cornici ultrasottili quasi simmetriche, nonostante la selfie-camera Infinity-O, che ci induce ad utilizzarlo il più delle volte con due mani ed occasionalmente con una sola. E molto di più rispetto al fratello Galaxy Note 10 Plus, grazie all’assenza totale di tocchi involontari sui lati. Aver rinunciato ai famosi bordi edge potrebbe sembrare un passo indietro ma vi assicuriamo che non è così.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

La panoramica sul design si chiude con i pulsanti disposti sui bordi: bilanciere del volume e accensione/spegnimento, oltre alla porta USB Type-C per la ricarica e lo speaker nella parte inferiore. Peccato per l'assenza di un jack audio da 3.5 mm, che avrebbe avuto spazio a sufficienza sul lato superiore, ma che probabilmente è stato scartato per mantenere un'estetica essenziale e semplice. Grazie alla scelta dei materiali e alla cura nell'assemblaggio, Samsung Galaxy S20 Ultra è impermeabile (immersioni fino a 1.5 metri per un massimo di 30 minuti), grazie alla certificazione IP68.



Il display come da tradizione Samsung è spettacolare, con cornici quasi inesistenti sui quattro lati (forse più spesse di qualche millimetro sui lati corti) ed un foro minuscolo per la fotocamera. Si tratta di un pannello Dynamic AMOLED 2X, riconosciuto per l'elevata luminosità (può superare i 1000 nits) e quindi per l'estrema visibilità in ogni situazione, con diagonale di 6.9 pollici (6.7 pollici senza gli angoli stondati), risoluzione Quad HD+ (3200 x 1440 pixel), densità di 511PPI, refresh rate di 120Hz e campionamento del tocco di ben 240Hz.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Questi due parametri sono comunque settabili nelle impostazioni del display, dandovi la possibilità di scegliere una frequenza di aggiornamento di 60Hz oppure risoluzioni inferiori. Inutile dire che vi consigliamo di lasciare frequenze di aggiornamento alte per una migliore fluidità visiva, riducendo la risoluzione a Full HD+, una differenza che difficilmente noterete ad occhio nudo. E concludiamo, sottolineando come il display riesca a garantire anche una perfetta tenuta dei colori (16M) inclinando lo smartphone, nonché ottima tonalità e saturazione bilanciata già settate di fabbrica. Non manca l’always-on display, davvero molto utile per tenere d'occhio le notifiche anche in modalità standby.

Ma se lo schermo del Samsung Galaxy S20 Ultra è stato per noi una conferma, il sensore per lo sblocco ultrasonico - posizionato nella parte inferiore sotto il display - è stato invece una sorpresa. Rispetto ai precedenti modelli della Samsung Galaxy S-Series provati, questo fingerprint è su un altro livello con ottime performance sia in velocità sia in precisione: l'impronta viene riconosciuta in modo estremamente veloce e 10 volte su 10 anche non appoggiando perfettamente il dito. A nostro parere è tra i migliori della classe.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Come avrete notato nella parte superiore, il display sfoggia un piccolo foro per la fotocamera frontale, che Samsung Infinity-O probabilmente per la sua forma. Dopo aver sentito lamentele e scontento da parte di alcuni utenti, dobbiamo ammettere che la nostra esperienza è stata molto positiva: nessun fastidio, soprattutto impostando come sfondo quello di fabbrica (nero con le bolle in animazione), quindi praticamente vi scorderete di averla. Ovviamente il sensore fotografico può essere utilizzato anche per lo sblocco facciale, che funziona bene ma che vi sconsigliamo visto che la sicurezza garantita da questa soluzione è ben lontana e per nulla paragonabile a quella con l'impronta.

I 220 grammi di peso sono comunque dovuti anche alla grande batteria all’interno. Galaxy S20 Ultra 5G possiede una batteria da 5000 mAh con ricarica rapida a 45W e ricarica wireless a 15W (anche inversa), che finalmente vi permetterà di arrivare a sera tranquilli anche con un utilizzo estremamente intenso. Nelle nostre prove infatti abbiamo chiuso le giornate peggiori con 20-30% di batteria residua e 5-6 ore di schermo acceso alle spalle settato a 60Hz.

Con 120Hz oppure qualche sessione di gioco più lunga del normale, i tempi di autonomia si riducono sensibilmente, ma nel complesso restano sufficienti per una giornata lavorativa. E vi possiamo assicurare che - in questo ambito - Samsung S20 Ultra 5G è il Galaxy migliore, combinando ottime performance a una autonomia degna di questo nome.



Samsung Galaxy S20 Ultra 5G è dotato di un SoC octa-core Exynos 990 a 2.73GHz, realizzato con processo produttivo a 7 nm ed affiancato da grafica ARM Mali-G77 MP11, 12GB di RAM LPDDR5 e 128GB di memoria UFS 3.1. Non sentirete mai la mancanza di potenza e velocità nell'utilizzo quotidiano - dalla semplice navigazione internet alle telefonate - ma potremmo definire "controversa" questa piattaforma perché in condizioni di utilizzo stressante - gaming o registrazione video per esempio - lo smartphone scalda in modo evidente con un leggero calo delle prestazioni ed un aumento dei consumi energetici (minore autonomia).

A dirla tutta, nel corso della nostra prova, non abbiamo rilevato nessuna anomalia anche a "pieno carico" di lavoro ma i risultati dei benchmark che troverete qui sotto confermano una diminuzioni delle prestazioni in determinati scenari di utilizzo. Sia chiaro: non avrete rallentamenti, riavvii improvvisi o artefatti ma, stando ai nostri test, probabilmente un SoC Qualcomm Snapdragon 865 - installato invece nelle varianti all'estero - sarebbe stato più affidabile con temperature sotto controllo, autonomia più che soddisfacente e prestazioni costanti.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Nel complesso, il sistema risulta ben bilanciato ed è (anche) merito del sistema operativo e delle ottimizzazioni software. Samsung Galaxy S20 Ultra gira su Android 10 con interfaccia One UI 2.1 e - nel periodo della nostra prova - patch di sicurezza di Marzo 2020.

Quadrant Totale CPU Memoria I/O 2D 3D
- - - - - -
Antutu Totale GPU UX CPU MEM
- - - - -
Geekbench 5 Single-core Multi-core
914 2749
Vellamo Browser Metal Multicore
- - -
GFX Bench Car Chase offs. Manhattan 3.1.1 off.
Manhattan 3.1 off. Manhattan off. Aztec Ruins Vulkan off. Tessellation offs. Texturing offs. ALU 2 offs.
2215 2274 3927 4263 3261 6817 17447 MTexel/s 12389
3DMark Sling Shot
Sling Shot Extreme - Vulkan
Sling Shot Extreme OpenGL ES 3.1
- 6321 6786
- - - - - - - - -
PCMark  Work 2.0 
11637 Web browsing Video editing Writing Photo editing Data manipulation
11556 7663 10295 28571 8193

La One UI è quasi perfetta: esteticamente gradevole, esosa di risorse sicuramente, ma completa, divisa in funzioni intelligenti e ricche. Le gesture ora sono simili a quelle di altri smartphone Android con interazioni dal fianco e singolo swipe dal basso. Troviamo il benessere digitale, una sezione dedicata all'always on display che ci permette di gestire tutte le funzioni principali e di impostare la sua attivazione da "sempre" ad eventualmente "attiva al tocco" come anche gesture per la riproduzione della musica. Insomma, tutto si può migliorare ma non possiamo non dire che Samsung abbia lavorato davvero bene per la parte software.

Completiamo il quadro hardware con un elenco delle soluzioni per la connettività: WiFi 802.11ax (WiFi 6), Bluetooth 5.0, 5G ovviamente, NFC ed una porta USB Type-C con uscita video e utilizzabile con Samsung Dex, una comodità non trascurabile per chi ha documenti di lavoro archiviati nello smartphone e necessita di un PC (recuperate il nostro video per saperne di più). Uniche mancanze sono la porta infrarossi, il jack audio e la radio FM.



E ora passiamo al comparto fotocamere, conosciuto per l'incredibile "Space Zoom" a 100x, a cui noi aggiungiamo l'aggettivo "teorico". Chiaramente lo zoom c'è e funziona senza problemi, ma dalle foto scattate (e visibili nel video) capirete che è effettivamente utilizzabile fino a massimo 20x/30x, con prestazioni impressionanti grazie al sensore da 48 megapixel (f/3.5) e zoom 4x, ma oltre la qualità dell'immagine diminuisce drasticamente. In sostanza, potrete utilizzare lo zoom 100x come un telescopio portatile per rubare i dettagli più piccoli di un panorama, ma le fotografie non saranno instagrammabili.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Ottime poi in generale le performance della fotocamera principale da 108 megapixel con apertura focale f/1.8 che permette scatti a volte impressionati per definizione e bilanciamento dei colori. Galaxy S20 Ultra 5G fa un ulteriore passo avanti a livello di sensore (12MP) combinando nove pixel in uno per immagini di qualità superiore in condizioni di scarsa illuminazione, utilizzando una tecnologia di binning all'avanguardia.

Molto buona la precisione della messa a fuoco, anche a distanze minime, così come il bilanciamento del bianco e l’intervento dell’HDR estremamente efficace. Insomma, poche critiche di giorno ma qualcuna in più in condizioni di scarsa illuminazione, dove le prestazioni calano e - a nostro parere - non si avvicinano seppur di poco ai livelli ottenuti sui Pixel.

Ottime infine le foto con il sensore da 12 megapixel della fotocamera grandangolare e f/2.2 che in quasi tutte le situazioni permette di ottenere scatti buoni. Buono anche il controllo della distorsione della lente. Il comparto fotografico è completato da un quarto sensore, una ToF (depth camera) per il calcolo della scena in 3D, quindi per uno scontornamento più preciso - sia nelle foto che nei video - per l'effetto bokeh. La funzione Scatto Singolo permette di immortalare al meglio un momento mentre lo si sta vivendo. Grazie all’intelligenza artificiale di Galaxy S20, è sufficiente girare un breve video per ottenere automaticamente una serie di foto e video in diversi formati tra cui scegliere a seconda delle esigenze.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Concludiamo, con la fotocamera frontale da 40 megapixel che ha un buona funzione ritratto, ottima definizione ed è decisamente usabile per tutti i social anche se - rispetto alle fotocamere principali - risente maggiormente della mancanza di un Flash LED in quanto con scarsa illuminazione è evidente grana digitale diffusa.

Galaxy S20 Ultra offre splendide riprese video in 8K, ma anche in questo caso è opportuno ricordare che pochissimi potranno veramente apprezzare questa risoluzione, in quanto i costosissimi schermi in grado di supportarla possono contarsi sulle dita di una mano. Anche i video più "movimentati" sembrano essere stati girati usando un gimbal, grazie alla modalità Super Stabilizzatore, alla stabilizzazione dell’immagine e all'analisi del movimento dell'Intelligenza Artificiale, ma non per i filmati in 8K (risoluzione massima Full HD). Buoni e stabilizzati anche i video con la fotocamera frontale, che in questo caso definiremmo tranquillamente tra i migliori insieme a quelli di iPhone.



Ricordate la domanda iniziale? È davvero il miglior modello che Samsung abbia mai realizzato? Per noi, la risposta è un deciso sì! Samsung Galaxy S20 Ultra 5G non è perfetto, ma è certamente uno smartphone equilibrato, con ottime performance generali, una piattaforma veloce e potente, un comparto fotografico (migliorabile) ai vertici della categoria, autonomia e display come al solito eccezionale. Anche l'audio non è da meno, un sistema di speaker stereo firmato AKG che - anche per questo terminale - rinnova la sua collaborazione con Samsung. E la qualità audio è tra le migliori del settore sia per il volume sia per la chiarezza dell'ascolto, anche grazie alla presenza degli auricolari AKG inclusi in confezione con il dispositivo.

Forse per 1400 euro (anche se lo street price si aggira sui 1100 euro) potreste considerare altre alternative, ugualmente valide sotto il profilo hardware e con meno compromessi, ma l'esperienza Samsung non è imitabile e la si riconosce solo negli anni. Il prezzo non è economico - lo ammettiamo - ma Samsung Galaxy S20 Ultra 5G è uno smartphone ultra premium, e non semplicemente premium

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G