Home Recensioni Recensione Huawei MateBook D14 (2020) - Schermo e tastiera

Recensione Huawei MateBook D14 (2020) - Schermo e tastiera

Recensione Huawei MateBook D14 (2020)Huawei MateBook D14 (2020) è una macchina versatile e completa, adatta per la produttività in ufficio e per lo svago a casa. Dopo due settimane in test, abbiamo capito che sarà il prossimo "game changer" per il mercato dei notebook.


Il display del Huawei MateBook D14 (2020) è terribilmente bello da usare per la riproduzione di film, serie TV, spettacoli e qualsiasi altro contenuto multimediale, ma servirebbe ricalibrarlo per ottenere una resa dei colori più reale. Non sappiamo se si tratti di un difetto della nostra unità in test o di una caratteristica generalizzata per tutta la serie, ma non consigliamo di svolgere attività di foto e video editing su questo schermo se non dopo una "doverosa" taratura, che purtroppo può essere effettuata solo con strumenti professionali. Teniamo a precisare che Huawei MateBook D14 (2020) non è un notebook per creator e quindi se ne potrebbe fare a meno, ma in alcune situazioni lo sbilanciamento appare così evidente che un occhio meno esperto riesce a cogliere le differenze.

Huawei Matebook D14 (2020) display

Nello specifico si tratta di un pannello da 14 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel) non-touch di tipo IPS LCD quindi con angoli di visione fino a 178° e trattamento opaco, particolarmente leggibile anche in piena luce del sole. Non importa che siate al parco o in ufficio, con questo schermo non avrete alcun problema di lettura e visualizzazione, anche grazie alla luminosità che raggiunge 250 nits e al rapporto di contrasto di 800:1. L'assenza quasi totale di cornici completa il quadro di leggerezza/bellezza generale della macchina, con il solo logo Huawei nella parte sottostante a ricordarci la sua paternità.

La tastiera è uno degli altri pezzi fondamentali di questo design appagante e ben equilibrato. Di colore nero con finitura superficiale oleofobica, trattiene meno ditate di quanto non facciano altri notebook di produttori concorrenti. La corsa dei tasti è sufficientemente ampia da rendere confortevole e precisa la battitura, anche per diverse ore e anche di notte grazie alla retroilluminazione bianca, ma manca il tastierino numerico per questioni di spazio. L’esperienza di scrittura è molto piacevole e la velocità di digitazione è pari a quella di prodotti della fascia alta del mercato, grazie alle buone dimensioni dei tasti e alla perfetta spaziatura.

Frontalmente sul bordo, nella scanalatura per aprire il coperchio del notebook, ci sono due microfoni disattivabili con il software fornito da Huawei. In combinazione con la webcam a scomparsa, avrete il massimo grado di privacy che attualmente il mercato fornisce.

Huawei Matebook D14 (2020) webcam

Il touchpad è sufficientemente esteso e supporta le classiche gesture di sistema, mentre il click non è dei più appaganti. Il suono è leggermente sordo e "plasticoso", ma declasserei questa mia percezione come un’inezia da lasciare in secondo piano, perché potrete usare comunque bene il MateBook D14 anche senza un mouse nelle vicinanze.