I Melomania 1+ in test (auricolari e custodia) sono costruiti in plastica con finitura liscia opaca nera, elegante e raffinata, che però trattiene con una certa facilità le ditate soprattutto con l'arrivo della stagione estiva. Probabilmente la variante bianca "nasconde" meglio le impronte, ma non lo sporco, perché più delicata. In compenso sono resistenti agli schizzi d'acqua (certificati IPX5), quindi potrete lavarli quando vorrete con un panno umido.

La custodia è compatta (59 x 50 x 22 millimetri, 37 grammi) ed ha una forma affusolata, con linee talmente morbide da non riuscire a "reggersi in piedi" su una superficie piana. Non è un grosso problema, ma dovrete tener conto che alla lunga la custodia potrebbe graffiarsi, proprio sui lati più estesi e quindi più evidenti, ma alla fine la sua funzione è anche quella di proteggere gli auricolari, oltre che ricaricarli. Cambridge Audio, comunque, offre degli involucri in silicone con moschettone per Melomania 1+ che potrebbero tornare utili in queste situazioni.

Cambridge Audio Melomania 1+

Non ci sono pulsanti fisici, ma la superficie completamente liscia del case è interrotta - frontalmente - da cinque LED di indicazione del livello di batteria/ricarica ed un leggero incavo che fa da "perno" per un'apertura più agevole del coperchio con il pollice, mentre su un fianco si può notare la porta USB Type-C per la ricarica della custodia.

Anche se sempre in plastica, la cerniera del coperchio sembra robusta, con un'apertura a 90° verso l'altro ed una rotazione fluida, ma c'è un dettaglio che l'azienda dovrebbe migliorare. Il coperchio prevede un piccolo magnete alla base, per una chiusura più salda, ma purtroppo non è fissato correttamente e più volte, nel corso della nostra prova, lo abbiamo ritrovato (fortunatamente) in mano. In pratica, dopo svariati cicli di apertura/chiusura, il magnete scivola dal suo alloggiamento e si attacca per polarità al case, ma in una tasca o in una borsa andrebbe certamente perso. Nulla di così grave, che un po' di colla non possa risolvere.

Non sappiamo se sia un difetto limitato alla nostra unità ma teniamo a sottolineare che l'assenza di quel piccolo magnete non vi permetterà di chiudere il coperchio della custodia, che resterà sempre "ballerino" fino a rompersi del tutto. Non ci saranno invece problemi per gli auricolari, tenuti magneticamente all'interno dei loro alloggiamenti con una tale forza che non rischierete di perderli neppure capovolgendo il case.

Cambridge Audio Melomania 1+

Passando agli auricolari, Melomania 1+ è tra i pochi modelli con earbuds "a proiettile", una forma molto particolare che si rivelerà anche decisamente confortevole. Basterà scegliere la giusta dimensione del gommino, a seconda del condotto uditivo, e quasi dimenticherete di averli all'orecchio: prendevi del tempo e fate qualche prova, perché la qualità audio è legata al comfort. Non integrano comandi touch ma veri e propri pulsanti fisici alla base di ciascuna cuffia, che con uno/due tocchi, possono regolare il volume, la riproduzione/pausa, selezionare dei brani o ancora richiamare gli assistente vocali Google Assistant e Siri dello smartphone abbinato.

Ogni auricolare, che misura 27 x 15 millimetri e pesa 4.6 grammi, integra inoltre un LED blu laterale, che si illumina in fase di pairing, un microfono, la R (right) o la L (left) blu per distinguerli e per suggerire all'utente come orientarli nell'orecchio (il microfono deve essere posizionato in basso). A differenza del case, gli auricolari sono impreziositi da un anello silver che interrompe il nero.

  • Indietro
  • Avanti
Google News
Le notizie e le recensioni di Notebook Italia sono anche su Google News. Seguici cliccando sulla stellina

Commenti