Audio

Data la collocazione di mercato dell'Asus M50, uno dei suoi punti di forza è rappresentato dal sistema audio, che può contare sulla dotazione di due avanzati speaker stereo prodotti da Altec Lansing. I due altoparlanti sono collocati sopra la tastiera, nascosti dietro due rifinitissime gliglie circolari, e dispongono della tecnologia proprietaria ASUS AI Surround, che combina tre algoritmi per processare dinamicamente l'output audio e restituire un suono realistico, corposo, assolutamente godibile.

Image

I due altoparlanti sono disposti frontalmente e supportano la tecnologia Dolby Home Theatre, anche se avremmo gradito la presenza di un subwoofer integrato, che rappresenta ormai un elemento comune sui sistemi mediacenter portatili. Il volume può raggiungere alti livelli, tanto che per un ascolto modesto sarà sufficiente settare uno step intermedio.

In abbinamento agli speaker troviamo il codec High Definition Audio Realtek ALC888/S/T, compatibile Azalia: supporta fino a 8 canali audio (7.1) per una riproduzione dei suoni eccellente, con toni bassi molto profondi e alti cristallini anche sul proprio sistema home theater.

Ricordiamo che la webcam è dotata di microfono integrato, posizionato al suo fianco. Esso può essere utilizzato durante una videochiamata o semplicemente per registrare suoni o la propria voce. Alcuni modelli sono dotati di microfono con tecnologia anti-eco, di maggiore qualità.

Video

La tecnologia ASUS AI Light regola in modo intelligente la luminosità del pannello display in base all'illuminazione ambientale. L'utente non dovrà più adattare la brillantezza dello schermo alle condizioni di luce perché questo compito verrà svolto dinamicamente dal notebook. In ogni caso la feature puòessere disabilitata.

Il modello di Asus M50Sv in nostro possesso monta un pannello LCD con diagonale da 15.4 pollici, prodotto da AU Optronics, modello B154EW08 V1. In un formato da 16:10, questo schermo possiede risoluzione WXGA standard, di 1280x800 pixel. Il pannello LCD è di tipo glare, come suggerisce la denominazione Asus Color Shine Glare, che contraddistingue gli schermi con trattamento glossy di Asus.

Qualcuno obietta che questa risoluzione sia poco elevata per il target al quale questo computer portatile punta: l'intrattenimento digitale. Anostro parere, invece, una risoluzione più elevata avrebbe sicuramente offerto all'utente una maggiore area di lavoro, per vedere simultaneamente più finestre o utilizzare più programmi, ma non avrebbe consentito di godere di nessun vantaggio in termini di prestazioni multimediali.

Per vedere film in formato Full HD (1080p) sarebbe stato necessario dotare il display di risoluzione WUXGA (1920x1200), davvero eccessiva per una diagonale di 15,4 pollici, mentre la densità di 1280x800 pixel è sufficiente per riprodurre film in formato HD 720p. Inoltre, la scheda video Nvidia in dotazione è di fascia media e non garantisce prestazioni sufficienti oltre la risoluzione WXGA.

La scelta del produttore ci sembra, quindi, totalmente condivisibile.

Il display AUO ha un sufficiente rapporto di contrasto, pari a 400:1, mentre non possiamo esprimere un giudizio altrettanto positivo circa la brillantezza, di sole 200 candele a m². Con una saturazione del 45%, un tempo di risposta pari a 16ms e un angolo di visione verticale ed orizzontale di 80/40 gradi, questo pannello LCD non rappresenta certo quanto di meglio possa esprimere attualmente il mercato. Si tratta, tuttavia, di uno schermo ampiamente adottato, anche da altri produttori, su notebook di fascia media ed economica.

Ad ogni modo, a giudicare dai commenti positivi dei lettori di Notebookitalia che per primi hanno acquistato un laptop Asus M50Sv, riteniamo che i modelli in commercio possano essere equipaggiati con schermi LCD di migliore qualità, in modo da rispondere in modo più efficace alle caratteristiche di questo computer portatile.

Il comparto grafico è retto da una GPU Nvidia appartenente alla nuova serie 9000M, Nvidia GeForce 9500M GS con 512MB di memoria GDDR2, e fino a 1280MB in modalità Turbocache (integralamemoriadedicata con un quantitativo di memoria di sistema variabile a seconda della RAM installata).

Image

Il core su cui è basata la Nvidia GeForce 9500M GS è lo stesso G84 dal quale derivava la precedente GeForce 8600M GT: le due schede grafiche sono identiche,come dimostrano i nostri test, se non per una riduzione a 65nm del processo produttivo che dovrebbe favorire il risparmio energetico e temperature lievemente inferiori.

La Nvidia 9500M GS è compatibile con le librerie Microsoft DirectX 10, un insieme di API (Application Programming Interface) per lo sviluppo semplificato di videogiochi su piattaforma Windows, ma manca il supporto per il set di API Microsoft DirectX 10.1, già presente, invece, sulla serie HD3000 di AMD/ATI. L’interfaccia è la consueta PCI Express x16 e non la più recente PCI Express 2.0, adottata dalle prossime generazioni di schede video ATI e Nvidia.
Sul versante delle features, la 9500M dispone delle stesse tecnologie già viste sulle GPU della serie GeForce 8000M: NVIDIA PureVideo HD, NVIDIA SLI e NVIDIA Lumenex Engine.

Chiude il comparto video, una webcam da 1.3Megapixel collocata al centro della cornice superiore dello schermo, ideale per le videochiamate con gli amici o le videoconferenza di lavoro. Essa permette di fare fotografie e video con una buona qualità dell’immagine. Si tratta di un modello ruotabile, molto comodo, che permette di centrare l’inquadratura senza dover inclinare lo schermo o costringere l'utente ad assumere posture scomode.

Image

  • Indietro
  • Avanti

Commenti