Home Recensioni Recensione Alldocube KNote 5 - Design e schermo

Recensione Alldocube KNote 5 - Design e schermo

Recensione del tablet 2in1 Alldocube Knote 5Alldocube Knote 5 è un tablet fanless con Windows 10 e con piattaforma Intel Gemini Lake che all'occorrenza può sostituire il laptop grazie alla tastiera cover con kickstand integrata. Si propone come un'alternativa economica al Microsoft Surface o, meglio, al Huawei Matebook E ma con qualche piccolo compromesso.

Design e schermo

Alldocube Knote 5 ha un telaio in metallo che apparentemente sembrerebbe un unibody ma che, ad un esame più ravvicinato, è composto da una cornice e da una cover posteriore talmente ben assemblate da rendere le giunture quasi invisibili. È solido ma anche un po’ pesante ad una prima impressione.

Ad ogni modo la parte frontale è completamente in vetro dove oltre allo schermo trova posto anche la fotocamera frontale da 2 megapixel, sul fondo abbiamo invece i pin magnetici per la tastiera, sul fianco destro il bilanciere del volume e il tasto di accensione e spegnimento oltre al jack per le cuffie. Sul lato opposto abbiamo invece il secondo speaker, l'alloggiamento per la microSD, una comodissima porta USB type C e l’ingresso per la ricarica del tablet. Oltre all'alimentatore DC in dotazione, potete ricaricare il Knote 5 anche tramite USB-C e potete usare la stessa interfaccia per collegare un monitor esterno, quindi tutto sommato una dotazione di porte e collegamenti sufficienti dove si sente la mancanza solo di una porta USB standard che avrebbe fatto decisamente comodo.

La cover posteriore è realizzata in alluminio ma ha una finitura superficiale delicata

Alldocube Knote 5: lato destroAlldocube Knote 5: lato sinistro

Il connettore POGO-pin sul fodo permette di agganciare magneticamente la tastiera cover

Il retro è totalmente in alluminio leggermente satinato, gradevole da usare ma la finitura superficiale non ha una grande resistenza ai raschi. Proteggetela sempre con la tastiera cover.

Tornando sulla parte frontale troviamo lo schermo, che è una unità da 11,6” IPS con una risoluzione FullHD 1920*1080. È provvisto di serie di una pellicola che ne sbiadisce le qualità ma sono comunque buone sia la definizione che la distanza decisamente ridotta tra vetro e pannello. La luminosità è buona, anche se nell’utilizzo all’aperto soffre un po’ la luce diretta del sole. Guardando la nostra video recensione potete vedere il test del display che mette in evidenza un buono il bilanciamento dei colori, un angolo di visione adeguato e una buona omogeneità dell’illuminazione. Il touch invece è buono ma non precisissimo e mi sono trovato costretto in alcune situazioni ad allargare la zona per toccare il punto esatto.

Lo schermo IPS da 11,6 pollici è godibile

Lo schermo è, secondo il mio punto di vista, decisamente inferiore a quello di un Surface ma superiore alla media dei tablet orientali.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy