Home News Qualcomm Snapdragon X20: Gigabit LTE per gli smartphone nel 2018

Qualcomm Snapdragon X20: Gigabit LTE per gli smartphone nel 2018

Qualcomm Snapdragon X20: Gigabit LTE per gli smartphone nel 2018 Qualcomm annuncia Snapdragon X20, il primo modem 4G realizzato con processo di ultima generazione a 10nm FinFET, in grado di supportare connessioni LTE (Cat.18) con velocità di download fino a 1.2 Gbps, aprendo la strada al 5G.

Il Mobile World Congress è ormai alle porte e Qualcomm presenta alcune novità che saranno protagoniste della fiera di Barcellona, tra cui nuovo modem che permette di trasferire pacchetti dati in pochi secondi. O almeno, dovrebbe farlo in teoria.

Qualcomm Snapdragon X20

Qualcomm Snapdragon X20 LTE sfrutta due nuove tecnologie, che permettono di scambiare dati ad una velocità massima (in download) di 1.2 Gbps, anche se è improbabile che gli operatori telefonici potranno offrire le stesse prestazioni a breve. L'azienda di San Diego fa notare che "diversi OEM e operatori leader" hanno intenzione di lanciare "dispositivi e reti Gigabit LTE" in tutto il modno, ma al momento i progetti sono ancora in una fase iniziale dello sviluppo, un po' come lo stesso Snapdragon X20. Non a caso, i prototipi del nuovo modem Qualcomm saranno spediti ai produttori nel giro di qualche mese, per test e prove sul campo, ma dovremo aspettare il 2018 per poter acquistare uno smartphone con Snapdragon X20 integrato.

Il modem sfrutta ancora lo standard 4G LTE, anche se le aziende di telefonia mobile e gli operatori telefonici sono ormai proiettati verso il 5G, ma Qualcomm sostiene che possa supportare velocità superiori del 20% rispetto a quelle del modem Snapdragon X16 LTE di generazione precedente perché può gestire fino a 12 flussi di dati contemporaneamente con velocità massima in download pari a 100 Mbps per flusso. Supporta anche dual-SIM VoLTE (Voice over LTE), una tecnologia che permette di effettuare chiamate vocali di alta qualità su due reti dati diverse, senza dover cambiare SIM.

Continuate a seguirci, perché in occasione del MWC 2017, avremo l'opportunità di assistere ad alcune demo sulla nuova tecnologia e saperne qualcosa in più sul futuro.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy