Qualcomm Snapdragon APQ8084 è il successore di Snapdragon 800?In Rete è apparso un benchmark di un SoC Qualcomm Snapdragon APQ8084, attualmente non ancora in produzione: sembrerebbe trattarsi di una nuova versione dell'attuale Snapdragon 800, rispetto al quale avrebbe una nuova e più performante GPU, Adreno 420, con supporto alle DirectX 11.1 e al decoding hardware dei video in formato H.265.

Nei risultati online del noto benchmark AnTuTu, che testa le piattaforme hardware dei terminali Android , è stato di recente avvistato un nuovo SoC Qualcomm Snapdragon APQ8084, un modello non ancora in produzione, anche se avvistato qualche tempo fa in una roadmap del chipmaker californiano, apparsa come sempre in Rete. I motivi di interesse di questo nuovo chip sono diversi. Apparentemente infatti si dovrebbe trattare di una versione più potente dell'attuale Snapdragon 800, rispetto al quale presenterebbe alcune novità.

Qualcomm al CES 2013

 

Anzitutto il model number indicherebbe la mancanza di un modem integrato. Per quanto riguarda invece le caratteristiche tecniche vere e proprie, lo Snapdragon APQ8084 dovrebbe sempre avere lo stesso processore dello Snapdragon 800, ossia un quad-core di tipo Krait 400, appartenente alla classe ARM Cortex A15 ma realizzato in proprio da Qualcomm, con clock rate di 2.3 GHz, abbinato però questa volta a una GPU Adreno 420, mentre il modello di punta attuale si chiama Adreno 330. Rispetto a quest'ultimo il nuovo processore grafico dovrebbe anzitutto avere una frequenza operativa leggermente superiore (500 MHz invece di 450, con una potenza di calcolo pari a 4000 Mpix invece dei 3800 Mpix dello Snapdragon 800), supportare le librerie grafiche DirectX 11.1 (Adreno 330 supporta anch'esso le DirectX, ma Qualcomm non ha mai specificato di che generazione) e il decoding via hardware dei video H.265, un nuovo standard con supporto al video 4k (3840 x 2160 Mpixel) e a quello Full HD con la stessa qualità consentita dal codec H.264 ma in metà dello spazio.

Sempre stando a quanto emerge da AnTuTu inoltre questo nuovo System on a Chip dovrebbe offrire supporto allo standard USB 3.0 e alle connessioni WiFi 802.11ac ultraveloci. La cosa che può sembrare strana è che il punteggio di AnTuTu non è molto distante da quello fatto segnare dagli attuali Snapdragon 800 ma in realtà questo è normale, perché stando a quanto si sa finora, si tratta più di un upgrade globale del SoC, con supporto a nuovi standard video e di comunicazione, che non una revision tesa a offrire prestazioni nettamente superiori a quelle del predecessore, che per altro è già attualmente una delle più potenti soluzioni presenti sul mercato e non necessita dunque a breve di ulteriori potenziamenti.

Al momento non è dato sapere altro sulle caratteristiche tecniche né su un'eventuale data di rilascio, ma finora Qualcomm ha sempre rivelato le proprie novità durante il CES di Las Vegas che apre la stagione a gennaio o al successivo Mobile World Congress di febbraio, arrivando poi sul mercato qualche mese dopo.

Commenti