Imagination presenta PowerVR GX5300, una GPU per wearable e Android WearImagination Technologies ha annunciato la GPU della serie 5XE, PowerVR GX5300, la più piccola al mondo, pensata espressamente per essere integrata nei dispositivi di tecnologia indossabile, smartwatch, smart-glasses, e per Android Wear.

L'Internet delle cose (IoT), di cui le wearable technologies sono solo uno dei possibili esempi, porterà nei prossimi anni nelle nostre case e nelle nostre vite tutta una serie di dispositivi "intelligenti" e connessi in Rete, che potranno fornirci informazioni integrative sulla nostra attività fisica, sui nostri contatti o sulla nostra casa. Per questa nuova generazione di prodotti serve però anche un nuovo hardware ad hoc. L'esempio più recente di questo tipo ci è fornito dall'annuncio fatto da Imagination Technologies riguardo alla prima GPU serie 5XE denominata PowerVR GX5300, che è stata presentata come la più piccola disponibile sul mercato, sviluppata apposta per applicazioni di questo tipo.

Diagramma a blocchi della GPU PowerVR GX5300 di Imagination

La GX5300 è realizzata con processo litografico a 28 nm e misura appena 0.55 mm². Nonostante questo però supporta le librerie grafiche OpenGL ES 2.0 e può pilotare display con risoluzione massima di 720p. Le OpenGL ES sono un subset delle API OpenGL specifico per i sistemi embedded, da cui la sigla ES o appunto Embedded Systems. Il subset è pensato per il rendering 3D ed è pienamente supportato dal sistema operativo Google Android sin dalla release 2.2.

La PowerVR GX5300 è basata sull'architettura delle GPU PowerVR Serie 5, di tipo TBDR (Tile Based Deferred Rendering), una soluzione programmabile altamente efficiente per quanto riguarda prestazioni e consumi, e supporta diverse feature notevoli viste le dimensioni, tra cui gli shader unificati e la possibilità di scegliere tra due modelli di rendering, FP16 a basso consumo o FP32 ad alta precisione.

L'ecosistema Imagination per Android Wear

La GPU inoltre supporta anche PVRTC, una tecnica di compressione delle texture che diminuisce la banda necessaria e di conseguenza migliora i consumi elettrici. In questo modo la tecnologia PVRTC aiuta i chipmaker a ridurre i costi della memoria, un aspetto cruciale nel settore degli indossabili. Inoltre, Imagination figura fra i partner di Android Wear, l'OS per smartwatch e altri indossabili recentemente rilasciato da Google, ed è in grado di offrire una piattaforma completa, che oltre alla GPU comprende una CPU MIPS e un chip NPU Ensigma. La nuova GPU potrebbe dunque essere in grado di aprire nuovi scenari dando vita a un intero nuovo mercato di device economici ed energeticamente efficienti, con interfacce 2D o 3D innovative, ma c'è anche la possibilità che tale GPU sia adottata in smartphone e tablet di fascia bassa.

Fonte Imagination blog

Commenti