Home News PC desktop in crisi, resistono i notebook

PC desktop in crisi, resistono i notebook

PC desktop in crisi, resistono i notebookL'Istituto di Analisi iSuppli ha appena rilevato un calo storico nelle vendite di computer per il primo trimestre 2009. I notebook riescono a tenere saldamente la propria posizione, ma i PC desktop crollano.

Nel primo trimestre 2009, le vendite del settore infatti sono cadute dell'8.1% su un anno, a 66.5 milioni di unità, e del 14.4% rispetto al quarto trimestre 2008, quando erano passate a 77.6 milioni di PC. Per Matthew Wilkins, analista di iSuppli: "La recessione mondiale causata dalla crisi finanziaria ha ridotto le consegne di PC per il secondo trimestre consecutivo nel corso dei primi tre mesi del 2009. A livello mondiale la prestazione del mercato dei PC sul primo trimestre è risultata peggiore di quanto aveva pronosticato iSuppli nelle sue passate analisi, che indicavano consegne in ribasso del 4% rispetto allo stesso periodo nel 2008. Dopo una lunga fase di stallo nonostante il rallentamento mondiale, la crisi economica ormai ha colpito anche il mercato dei PC".

Vendite PC

Il segmento più toccato è, senza sorprese quello dei PC desktop, con una caduta delle vendite del 23% sull'anno, mentre i notebook vanno piuttosto bene con un rialzo del 10% su un anno. Rispetto al primo trimestre 2008, la Top 5 dei maggiori produttori del mercato non si è mossa. Hewlett-Packard resta in testa con il 19.7% di quote di mercato ed una crescita di 0.4% su un anno. E' poco, ma molto meglio di Dell che registra una caduta del 18.7% e vede le sue quote di mercato stabilirsi al 13.2%. Acer, al terzo posto sul podio, si avvicina a grandi passi all'azienda texana, con un 11.1% di quote di mercato ed una crescita di 9.5% su un anno.

Al quarto posto si trova Lenovo che deve affrontare un calo delle sue vendite del 7.7%, strappando il 6.7% del mercato. Le migliori performance su un anno sono di Toshiba, al quinto posto, che ha beneficiato di un periodo di crescita del 13.2%, che le permette di acquisire il 5.2% del mercato. Le altre aziende, che rappresentano il 44.1% delle quote di mercato, registrano una diminuzione delle loro consegne pari al 13.5% in media. Questo studio mostra come i computer portatili rivestano un ruolo sempre più importante rispetto ai PC desktop, e rivela che il settore informatico non si è salvato dalla crisi, con ridimensionamenti e licenziamenti di massa.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy