Home News Panasonic: nuove batterie per notebook nel 2011

Panasonic: nuove batterie per notebook nel 2011

Panasonic: nuove batterie per notebook nel 2011Panasonic sta lavorando allo sviluppo di nuove batterie agli ioni di litio progettate per l’impiego su sistemi portatili che promettono una autonomia nettamente migliore rispetto a quella offerta dalle soluzioni attuali.

L’autonomia rappresenta, spesso, uno dei colli di bottiglia dei sistemi portatili, acquistati proprio per la loro versatilità e per il forte carattere orientato alla mobilità. In queste condizioni, poter disporre di una riserva di energia da impiegare in assenza di collegamento alla rete elettrica, diventa fondamentale.

Batteria per notebook

Non c’è dubbio che allo stato attuale delle cose, ci siano stati interessanti passi avanti in questa direzione, sfruttando anche particolari tecnologie in grado di contenere i consumi mediante la riduzione delle richieste energetiche nelle fasi meno impegnative del lavoro, e impiegando unità allo stato solido e display retroilluminati a LED oltre a piattaforme a basso consumo.

Dopo HP, anche Panasonic sta lavorando ad una nuova generazione di celle agli ioni di litio che dovrebbero garantire una autonomia fortemente migliorata. Le nuove batterie, per le quali è già iniziata la fase della produzione in volume, saranno, presumibilmente, disponibili al pubblico a partire dal 2011. Secondo Furnio Otsumo, Presidente di Panasonic, i sistemi portatili equipaggiati con tali soluzioni potrebbero raggiungere la settimana di lavoro per singola carica. Sarebbe, senza dubbio, un risultato meritevole di attenzioni. Inoltre i nuovi prodotti Panasonic saranno capaci di mantenere la carica più a lungo, anche se non utilizzati, sfruttando un elettrodo positivo in nickel.

Le novità non finiscono qui. Infatti, nello sviluppo di queste nuove celle, Panasonic ha introdotto alcune migliorie tecniche per scongiurare eventuali fenomeni di corto circuito accidentali rendendo gli accumulatori maggiormente sicuri mediante l’inserimento di uno strato di ossido di metallo tra l’elettrodo positivo e quello negativo (tecnologia HRL, Heat Resistance Layer) mantenendo comunque inalterate le dimensioni complessive della struttura che continua a misurare 65 millimetri in lunghezza e 18 millimetri in diametro.

Le nuove celle, nome in codice 18650, hanno una capacità di 3.1 Ah contro i 2.9 Ah degli attuali accumulatori, e una densità energetica di 675 Wh/L.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy