Home News Packard Bell dot ma: video recensione

Packard Bell dot ma: video recensione

Packard Bell dot ma: video recensioneDisponibile da qualche settimana in Italia, il nuovo ultraportatile dot m/a di Packard Bell, con display da 11.6 pollici e piattaforma AMD, è stato presentato in video.

I nostri colleghi di Netbookwereld infatti hanno avuto l'opportunità di testare un sample preproduzione del Packard Bell dot ma e ci restituiscono nel video sottostante le prime impressioni, l'unboxing ed il primo avviamento del sistema operativo. Il modello in questione possiede un processore AMD Athlon L110 (1.2GHz), 1GB di memoria DDR2, hard disk SATA da 160GB a 5400rpm, schermo LCD lucido da 11.6 pollici con risoluzione di 1366×768 ed una batteria a 6 celle che dovrebbe permettere di mantenere il sistema in funzionamento continuo per 5-6 ore.

Il tester è entusiasta del design, che trova davvero attraente. Anche la tastiera è piacevole al tatto e presenta una dimensione classica che dovrebbe permettere una digitazione comoda. Il touchpad è una versione multi-touch. Il tasto di accensione è abbastanza piccolo e il display appare particolarmente luminoso per il trattamento glossy. Sul lato sinistro, troviamo un lettore di schede, jack audio, 2 porte USB, Kensington Lock ed un connettore VGA.

Packard Bell dot ma

Sul lato destro, invece, sono presenti la porta Ethernet, il connettore di alimentazione, una griglia di aerazione e 3 porte USB. Nella parte posteriore, staccando la batteria, osserviamo la presenza di uno slot per SIM card proprio accanto al connettore della batteria. Questo ultraportatile quindi sarà distribuito in una versione 3G. La batteria, in compenso, non è ben integrata e sporge nella parte posteriore dello chassis, mostrandosi meno discreta di altre. Ribaltando il netbook, notiamo molti sportellini che permetteranno l'accesso all'hard disk, alla memoria e al modulo 3G. Il vantaggio è naturalmente quello di poter sostituire e upgradare facilmente i principali componenti del netbook.

Packard Bell dot ma

L'avvio è abbastanza rapido per un ultraportatile low-cost con Windows Vista Basic (circa 1 minuto). Il tester avrebbe preferito il sistema operativo Windows XP, ma Vista sembra integrasi bene in questo netbook. Conclusioni? Packard Bell dot ma rappresenta una valida, seria ed interessante alternativa ai modelli forniti di CPU Atom.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy