Home News Ouya: lancio anticipato al 28 marzo

Ouya: lancio anticipato al 28 marzo

Ouya: lancio anticipato dal 28 marzoLa miniconsole Android Ouya, che sarà ufficialmente in vendita il prossimo giugno al prezzo di 99 dollari, sarà consegnata in anticipo alle decine di migliaia di persone che la scorsa estate finanziarono il progetto su Kickstarter. Questi fortunati quindi inizieranno a ricevere il proprio esemplare a partire dal prossimo 28 marzo.

La data d'esordio sul mercato è ancora invariata: Ouya arriverà sugli scaffali, virtuali e non, di Amazon, Best Buy, GameStop e Target, oltre che nello shop proprietario, il prossimo mese di giugno ma l'azienda ha voluto in qualche modo premiare anche le decine di migliaia di persone che la scorsa estate hanno investito di tasca propria per promuovere lo sviluppo del progetto che, grazie a loro, ha così potuto raccogliere oltre 8 milioni di dollari. Dopo aver quindi già consegnato la miniconsole agli sviluppatori, il prossimo 28 marzo sarà la volta dei tanti fortunati finanziatori che avevano effettuato il preordine e che, da quella data, inizieranno a ricevere a casa la console, in anticipo di due mesi quindi rispetto alla data ufficiale di rilascio.

Ouya

 

La mini console, lo ricordiamo, sarà commercializzata al prezzo di 99 dollari e rinnovata ogni anno nella piattaforma hardware, adottando così una strategia del tutto simile a quella di smartphone e tablet e lontana invece dai ritmi molto più dilatati, fino anche a 6 anni, delle console tradizionali. Il device come saprete utilizza un SoC Nvidia Tegra 3 con processore quad core ARM Cortex A9 e GPU Nvidia GeForce ULP, abbinato a 1 GB di RAM e a 8 GB di memoria flash interna ed è dotato di moduli Wi-Fi e Bluetooth, di un'uscita video digitale HDMI e di un controller wireless dotato di joystick analogici, touchpad, pad direzionale e nove pulsanti.

Ouya è equipaggiata col sistema operativo Google Android ma l'azienda che la realizza ha adottato per l'interfaccia una soluzione proprietaria che dovrebbe rendere molto più facile la navigazione tra i contenuti multimediali e i titoli videoludici. Sarà comunque mantenuto completo accesso al Google Play Store e gli utenti potranno dunque personalizzare la propria console con tutte le app disponibili nel market di Mountain View, anche perché la console è in grado di trasformare la TV in un media center grazie al software XBMC e di supportare lo streaming audio e video tramite VeVo, TuneIn Radio e altre app ancora. Il piatto forte comunque resteranno ovviamente i giochi che, come sappiamo, già qualche tempo fa avevano raggiunto la quota di oltre 100 titoli disponibili e che sono in continua crescita.    

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy