Home News Nvidia GeForce GTX 965M, una nuova GPU per notebook

Nvidia GeForce GTX 965M, una nuova GPU per notebook

Nvidia GeForce GTX 965M, una nuova GPU per notebookSenza troppi proclami Nvidia ha introdotto una nuova scheda video dedicata per sistemi mobili, la GeForce GTX 965M, che costituisce la proposta più economica del segmento high-end e rappresenta dunque un ottimo compromesso tra prestazioni, prezzo e consumi.

Si chiama Nvidia GeForce GTX 965M e il chipmaker californiano l'ha introdotta a listino in questi giorni, in maniera discreta e silenziosa. Si tratta di una soluzione basata sulla nuova architettura Maxwell e destinata ai notebook, che va ad affiancare dunque le attuali GeForce GTX 970M e 980M, rispetto a cui rappresenta però un gradino inferiore, sia in termini di prezzo che di prestazioni pure, la soluzione perfetta dunque per i portatili di fascia media che, senza incidere troppo sui costi, vogliano offrire una GPU dai consumi contenuti e dalle prestazioni comunque interessanti.

Nvidia Geforce GTX 980M e 970M

 

Stando alle caratteristiche tecniche infatti la GeForce GTX 965M dovrebbe competere con la vecchia GTX 870M ma consumando molto meno. Secondo Nvidia infatti la nuova GeForce dovrebbe portare prestazioni da desktop in ambito mobile, assicurando ai gamer di giocare fluidamente a 1080p con le impostazioni settate su Ultra. Da un punto squisitamente tecnico comunque la nuova GPU è una versione estremamente depotenziata del core GM204 utilizzato per le GTX 970M e 980M. La versione adottata per la nuova GeForce GTX 965M infatti prevede soltanto 1024 CUDA core con un clock rate di base di 924 MHz, abbinata a un bus con ampiezza di 128 bit e supporto a un massimo di soli 4 GB di memorie GDDR5 con frequenza operativa di 1250 MHz.

In ogni caso la frequenza di clock del core, che può contare sulla tecnologia Boost 2.0, varierà a seconda del notebook e quindi del produttore che sceglierà di adottarla. Le caratteristiche tecniche dunque sulla carta sono inferiori a quelle della GTX 870M basata sul precedente core Kepler che dovrebbe essere sostituita proprio dalla GeForce GTX 965M, ma grazie a cache di maggiori dimensioni e a nuovi algoritmi di compressione colore le due schede sarebbero appaiate nei test, consentendo però al modello più recente di offrire consumi minori, nonostante Maxwell sia sempre realizzato con un processo produttivo a 28 nm come Kepler.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy