Home News Nuovi Google Glass, raccolta delle ultime indiscrezioni

Nuovi Google Glass, raccolta delle ultime indiscrezioni

Nuovi Google Glass: Enterprise Edition, Intel Atom e display più largoFacciamo il punto della situazione sulle ultime voci di corridoio sui nuovi Google Glass: avranno processori Intel Atom, display più largo e sono destinati ad un impiego professionale (Enterprise Edition).

I Google Glass sono stati probabilmente il gadget hi-tech più folle e visionario degli ultimi anni: amati particolarmente da Sergey Brin, uno dei fondatori di Google, i Google Glass avevano suscitato entusiasmo finché erano stati un accessorio esclusivo, introvabile, ma poi dopo l'inizio della sperimentazione pubblica al costo di 1500$ avevano cessato di essere cool. Ormai da un anno o poco più, i trendsetter non ostentano più i loro Google Glass e sui "rivoluzionari" occhiali intelligenti di Google si sono spenti i riflettori.

Sergey Brin indossa i suoi Google Glass

Per fortuna però i Google Glass, ed i loro cloni, dimenticati dalle masse, sono stati riscoperti dalle aziende che hanno iniziato ad utilizzarli per scopi professionali. È iniziata così la seconda vita degli smartglasses, da oggetti di culto popolare a strumenti di lavoro. E sembra che in questa nuova veste abbiano finalmente trovato una loro dimensione reale, una utilità e modelli di business che consentirebbero la nascita di una nuova industria.

Lo testimonia l'impegno dei principali chipmaker nello sviluppo di soluzioni hardware e reference design per smartglasses, da Intel che ha stretto una partnership strategica con Luxottica, a Mediatek, da Qualcomm ad Allwinner. I rumor che Google stesse lavorando ad una nuova generazione di Glass con processori Intel in realtà circolano ormai da tempo, ma oggi vengono rilanciati dal sito 9to5google che sostiene di avere informazioni riservate al riguardo.

I nuovi Glass Glass sarebbero definiti come "EE" o "Enterprise Edition" e disporrebbero di un display più ampio rispetto a quello della prima generazione, "Explorer Edition". Il display sarebbe una versione allungata di quello precedente e dovrebbe comportare un minore affaticamento per la vista.

Al posto del vecchio TI OMAP ARM based, ci sarebbe adesso un processore Intel X86, e su questo le indiscrezioni concordano. Ma a detta di 9to5google si tratterebbe di un Intel Atom, dato che vi consigliamo di prendere con le dovute cautele anche se i più recenti Atom x3 Sofia hanno SDP ridotti dell'ordine dei 2W. La nuova piattaforma hardware dovrebbe comunque consentire migliori performance ma senza andare a scapito della durata della batteria e del comfort termico. Considerato che l'autonomia era una delle criticità dei Google Glass, potrebbe esserci l'opzione per una batteria esterna ausiliaria sui nuovi smartglasses serie Enterprise.

Infine vale la pena di ricordare che recentemente è comparso sul database dell'ente di certificazione americano FCC il record relativo ad un misterioso device di Google denominato GG1 o A4R-GG1, del quale si sa solo che sarà equipaggiato con connettività WiFi 802.11ac e Bluetooth. Anche in questo caso non ci sono indizi al supporto, ma la tesi più diffusa è che possa trattarsi proprio dei nuovi Google Glass.

E speriamo, fra qualche settimana, di non dover commentare: "Google Glass, tanti rumors per nulla".

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy