Notion Ink Adam: batteria removibile e risparmio energeticoIl produttore ha previsto un aggiornamento del proprio tablet Notion Ink Adam. Tra le novità la probabile presenza di una batteria sostituibile e un sistema di spegnimento dei LED.


Update in vista per il tablet da 10 pollici Notion Ink Adam, uno dei device più attesi del momento. Tra le novità, il produttore ha deciso di inserire un sistema per disattivare la retroilluminazione sia nei modelli provvisti di display Pixel Qi, sia per quelli dotati del più tradizionale LCD. Con tale scelta, Notion Ink intende favorire il contenimento dei consumi riducendo la richiesta energetica del device quando non utilizzato o quando impiegato in particolari contesti.

Notion Ink Adam

Il produttore ha fatto un timido accenno anche ad una probabile batteria sostituibile. Si tratterebbe ancora di un concept, probabilmente non previsto per le prime versioni del tablet. Secondo le ultime indiscrezioni, al di la di questi aggiornamenti più o meno consistenti, sembra che Adam sia pronto per visitare i laboratori della FCC, l’ente statunitense che si occupa di testare i dispositivi prima dell’introduzione ufficiale sui mercati. Questa notizia farebbe supporre una data di lancio non troppo lontana.

Alcune ipotesi collocherebbero la disponibilità del tablet Adam di Notion Ink tra novembre di quest’anno e il prossimo gennaio. Dal punto di vista strettamente tecnico, le informazioni che si sono susseguite nelle scorse settimane fanno riferimento a quattro versioni diverse del tablet che si contraddistingueranno per il tipo di display impiegato (LCD o Pixel Qi) e per la connettività offerta (solo WiFi o anche 3G). Il modello più economico sarà quello equipaggiato con pannello LCD e con l’aggiunta di un modulo per le connessioni 3G.

Il prezzo stimato è di circa 449 dollari, paria 350 euro al cambio attuale. Lo stesso costo sarà abbinato alla versione con display Pixel Qi dotato della sola connettività WiFi. A seguire il modello top di punta, con connettività WiFi e 3G e con pannello Pixel Qi. Il suo costo dovrebbe aggirarsi attorno ai 498 dollari (386 euro). Altre specifiche attese sono il chip Tegra 2 di nVidia e il sistema operativo Android di Google di cui, però, non si conosce quale sarà la versione adottata. Nelle prossime settimane è probabile che vengano rilasciati ulteriori dettagli circa la data di lancio ed eventuali cambiamenti nella scheda tecnica.

 

Commenti