Home News Notebook Quad Core: il 50% nel 2015

Notebook Quad Core: il 50% nel 2015

Notebook Quad Core: il 50% nel 2015Dalle ipotesi di un analista di IHS, si prevede che nel 2015, il 50% dei notebook di fascia media saranno equipaggiati con processori quad core. I six core saranno per un’elite.

Matthew Wilkins, analista di IHS, sostiene che nei prossimi anni la guerra tecnologica non si combatterà più a livello di gigahertz ma piuttosto sul numero di Core dei processori. Questo concetto era nell’aria già da diverso tempo e non stupisce più di tanto. Lo stesso Wilkins si dice sicuro che, entro il 2015, almeno la metà dei notebook di fascia media saranno equipaggiati con processori Quad Core. Soltanto chi necessita di prestazioni davvero al top, si rivolgerà al mercato dei processori Six Core che potranno offrire performance migliori.

Alienware M18x

Se si considera che, allo stato attuale, soltanto il 9% dei notebook in commercio è dotati di processori Quad Core, è possibile intuire quale possa essere la portata pratica di questa ipotesi, peraltro non particolarmente bizzarra o inverosimile. D’altro canto, oggi, i notebook più diffusi sono quelli dotati di CPU Dual Core mentre quelle Quad Core sono installate su macchine più avanzate. Non stupisce che nel prossimo futuro, la situazione possa ripetersi.

Sempre secondo l’analisi di Wilkins, i microprocessori Six Core, nel 2015, potranno sperimentare un aumento stimato di circa il 18% pari a qualcosa come 58,9 milioni di unità. Non c’è dubbio poi che, grande spinta al mercato, sarà data dai processori con grafica integrata che già oggi riscuotono grande successo. Nel 2015 queste CPU potrebbero trovarsi nel 90% dei notebook e metteranno sul piatto della bilancia una gestione dei consumi migliore.

Attualmente, sul versante Intel, domina la scena la piattaforma Huron River con i processori Sandy Bridge. Tra i prodotti maggiormente riusciti e che stanno dando maggiori soddisfazioni, il Core i7-2630QM per la fascia alta e il Core i5-2410M per quella media. La soluzione che, allo stato attuale, fornisce la massima potenza prestazionale è senza dubbio il Core i7-2920XM Extreme Edition installato, comunque, su un numero piuttosto esiguo di macchine. C’è da ricordare che il chipmaker californiano sta preparando l’ingresso sui mercati dei processori Ivy Bridge costruiti mediante processo produttivo da 22 nanometri che porteranno una modulazione dei prezzi delle CPU della precedente generazione.

AMD dal canto suo propone la famiglia Llano, della quale sono stati presentati recentemente altri 7 modelli. Tra le versioni più richieste, A8-3500M Quad Core con TDP da 35 watt. Chi desidera spendere poco ma dotarsi di un processore comunque interessante, potrebbe scegliere un A6-3400 mentre, chi pretende prestazioni al top, deve affidarsi all’A8-3530MX.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy