Home News Notebook e netbook godono di buona salute

Notebook e netbook godono di buona salute

Notebook e netbook godono di buona saluteIl mercato dei computer portatili sembra andare a gonfie vele a giudicare dagli ultimi risultati pubblicati da Gartner e relativi al settore mobile, che deve gran parte del trend positivo alle vendite dei netbook.

Le vendite dei notebook sono aumentate del 43.4% su un anno nel primo trimestre 2010, la più importante crescita del settore da 8 anni. In totale, i consumatori hanno speso 36 milioni di dollari per acquistare un nuovo computer portatile, ma le performance migliori si sono registrate nel segmento dei netbook, che continua a trainare il mercato con il 71% in più di unità distribuite rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Per Mikako Kitagawa, analista di Gartner, i netbook hanno contribuito primariamente alla crescita eccezionale del settore agli inizi del 2010.

HP Pavilion dv6

Il lancio della piattaforma Intel Pine Trail attesa da mesi ha certamente catalizzato queste prestazioni, così come l'arrivo dei processori Arrandale per la piattaforma Calpella destinata ai computer portatili classici. Tuttavia, l'analista aggiunge che la quota di mercato dei netbook tende a diminuire in alcuni Paesi in quanto i consumatori iniziano ad accorgersi dei limiti di questo tipo di dispositivi, soprattutto quando i prezzi sono molto vicini a quelli dei computer portatili tradizionali.

Il settore consumer è il principale fattore di crescita nelle vendite di notebook, ma il segmento professionale inizia a riprendere quota, registrando una buona crescita a partire dalla fine del 2010. L'arrivo del Service Pack Pack 1 di Windows 7, infatti, dovrebbe indurre le aziende a rinnovare in massa il loro parco macchine. Gartner ci segnala inoltre che il prezzo di vendita medio dei computer portatili è diminuito del 15.7% in un anno, passando da 868 dollari a 732 dollari. Il costo medio dovrebbe stabilizzarsi a questo livello, fatta eccezione per alcune oscillazioni dovute al cambio euro-dollaro.

Senza troppa sorpresa, Hewlett-Packard domina nuovamente la classifica del settore dei PC portatili nel primo trimestre 2010, con il 19.2% di quote di mercato, in calo del 3.2% su un anno. L'azienda americana però ha venduto 23.3% di notebook in più, cioè 9.458.1 milioni di unità. Acer si piazza poco dietro, con 9.122 milioni di unità vendute, con una crescita del 48.4% su un anno e 18.5% di quota di mercato. Dell arriva terza con 5.662 milioni di portatili smaltiti nel Q1, cioè 33.1% di più rispetto all'anno scorso e 12.4% di quote di mercato.

Segue Toshiba con 4.573 milioni di unità vendute (+34.7%) per il 9.3% di quote di mercato. La giapponese è seguita da Asus che registra la più forte crescita su un anno, 113%, con 4.324 milioni di portatili venduti all'inizio del 2010 e 8.8% di quote di mercato, contro 5.9% dell'anno prima. I buoni risultati dell'azienda sono dovuti soprattutto ad una crescita nelle vendite di notebook entry level.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy