Home News Notebook Asus: l'esternalizzazione va a rilento

Notebook Asus: l'esternalizzazione va a rilento

Notebook Asus: l'esternalizzazione va a rilento Asus potrebbe ritardare l'esternalizzazione del 30% della sua produzione di computer portatili, attesa per il secondo trimestre del 2009. Foxconn Electronics intanto è già impegnata nella produzione di 50.000 notebook Asus serie X al mese.

Lo scorso mese di settembre, Jerry Shen, presidente di Asus dichiarava che il 30% dei computer portatili prodotti dall'azienda sarebbero stati esternalizzati ad una società esterna, a partire dal secondo trimestre del 2009. Dalle ultime indiscrezioni, però, emerse tra i produttori di componenti per notebook, questo processo potrebbe impiegare più tempo del previsto. Si ritiene infatti che sia necessario attendere la seconda metà del 2009 affinchè un terzo della produzione di PC portatili Asus sia consegnata ad altre aziende.

Asus X55

Foxconn Electronics è già impegnata nella produzione di 40.000 - 50.000 computer portatili Serie X al mese ed Asus dovrebbe affidare alla stessa azienda il 30% dell'intera produzione di netbook Asus Eee PC. Per poter rispondere alla massiccia domanda di prodotti, Foxconn ha fatto costruire una nuova casa di produzione in Cina nella regione del Kunshan. Alcuni esperti del settore, pero', ritengono che la società non sia abbastanza esperta nella produzione di PC, un dettaglio che potrebbe ritardare l'aumento dei volumi di vendita previsto da Asus.

Precisiamo tuttavia che Foxconn ha rifiutato di commentare la notizia, mentre Asus ha dichiarato che l'obiettivo di esternalizzare il 30% della sua produzione di computer portatili nel secondo trimestre del 2009 potrebbe essere ancora raggiunto con facilità.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy