Home News Notebook Acer: prezzi in aumento

Notebook Acer: prezzi in aumento

Notebook Acer: prezzi in aumentoAcer, secondo produttore mondiale di computer portatili dietro HP, ha deciso di aumentare i prezzi delle sue macchine per la prima volta dopo cinque anni. La causa? Un aumento dei prezzi dei componenti.

"Il prezzo medio di vendita è leggermente aumentato per la prima volta in cinque anni. Si tratta di un evento molto raro nella nostra azienda, ma i clienti continuano ad essere contenti", ha dichiarato JT Wang, presidente Acer, nel corso di una riunione con gli azionisti. Secondo il CEO, Acer ha ritoccato i suoi prezzi e le offerte dei prodotti da circa due mesi, ma "ciò non ha determinato alcun danno alla domanda finale, rimasta sempre molto forte".

Acer Aspire TimelineX

La richiesta di computer portatili, in continua crescita, registrata da alcune aziende (come HP, Acer e Dell) si contrappone ad un aumento dei costi di produzione, soprattutto su determinati componenti hardware. Un rallentamento degli investimenti, a causa della crisi economica e finanziaria, ha bloccato la produzione di alcuni componenti, spingendo all'aumento del prezzo per altri come i chip di memoria DRAM. Wang precisa che la sua azienda non è spaventata e accetta la sfida.

"Noi possiamo ancora essere competitivi. I prezzi dei componenti dovrebbero raggiungere la stabilità nel corso della seconda metà del 2010 ed i costi legati al lavoro rappresentano solo una piccola percentuale del prezzo di un netbook", spiega JT Wang. Acer si aspetta un aumento del 15% delle vendite nel terzo trimestre rispetto al secondo, rivendendo così le previsioni in crescita (10% precedentemente). Il produttore taiwanese non perde tempo e, approfittando della crisi dei suoi concorrenti, strappa il secondo posto a Dell.

"Abbiamo reagito più rapidamente dei nostri competitor", continua Wang, "Quando la domanda è tornata viva nel secondo trimestre, noi siamo stati tra i pochi a rispondere in modo massiccio, perchè eravamo pronti da tempo".

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy