Home News Nettop Zotac ZBox con Sandy Bridge

Nettop Zotac ZBox con Sandy Bridge

Nettop Zotac ZBox con Sandy BridgeZotac ha mostrato all'ultimo CeBIT tre nuovi miniPC che saranno basati sui processori Intel Sandy Bridge e sulle APU AMD, offrendo così performance molto superiori ai classici device basati su Atom o Nvidia ION e permettendo quindi una flessibilità d'uso molto maggiore.

Fino a ieri molti miniPC, a causa di configurazioni che sacrificavano la potenza per consumi e TDP contenuti, non erano adatti ad essere utilizzati come postazione principale o unica, ma al massimo come secondo computer per svolgere i task più leggeri del quotidiano. I nettop, infatti, sono più indicati per navigare e gestire le mail o programmi di Instant Messaging, per vedere film e video, ma non specifici per fini lavorativi e nemmeno videoludici.

Zotac Zbox ID82

Alcuni produttori, però, hanno iniziato ad adottare i processori Intel Sandy Bridge e APU AMD, che riuniscono prestazioni elevate e TDP contenuti, dando così vita a una nuova generazione di minPC che potranno essere compatti ed eleganti come in passato, ma molto più performanti e quindi adatti a tutti coloro che abbiano necessità di avere un solo computer a casa, ma con dimensioni più contenute possibile, senza per questo rinunciare alla versatilità di una soluzione completa.

In questo senso Zotac è tra le prime aziende a presentare tre nuovi device basati proprio sulla nuova piattaforma Intel. Parliamo dei miniPC ZBox ID82, Blu-Ray AD05 e Nano ID61. Lo ZBox Blu-ray AD05 si presenta con uno chassis particolare, a sviluppo orizzontale di color alluminio, ma con un inserto rettangolare nero lucido al cui interno è presente il classico cerchio retroilluminato a LED che distingue tutti i miniPC Zotac. All'interno troviamo una APU dual core AMD E-450 con clock rate pari a 1.65 GHz, dotata di processore grafico integrato AMD Radeon HD 6320 DirectX 11 compliant e abbinata a un quantitativo massimo di RAM DDR3 a 1066 MHz di 8 GB, mentre lo storage potrà essere affidato a scelta a unità tradizionali o SSD con qualsiasi capienza, purché in formato da 2.5 pollici.

Lo ZBox inoltre supporta la nuova interfaccia SATA 6 Gbps. Questa particolare versione di miniPC inoltre è anche dotata di un masterizzatore Blu-ray e di un memory card reader 6-in-1 (MMC/SD/SDHC/MS/MS Pro/xD), oltre che di porte HDMI, USB 2.0 e 3.0, SATA ed eSATA 3 Gbps e dei moduli Gigabit Ethernet LAN, WiFi 802.11b/g/n e Bluetooth 3.0. Salendo di fascia incontriamo invece lo ZBox Nano ID61. In questo caso lo chassis ha dimensioni più compatte essendo privo di drive ottico. L'aspetto è molto curato e il box si presenta bicolore, con i fianchi bianchi e il top nero lucido, sempre caratterizzato dal cerchio retroilluminato di blu.

In questo caso Zotac ha previsto un processore dual core Intel Celeron 867 da 1.3 GHz, accompagnato da RAM DDR3 a 1333 MHz, che possono raggiungere gli 8 GB. Per lo storage invece le soluzioni disponibili sono le stesse appena viste per il Blu-ray AD05. Completano la dotazione il solito corredo di porte USB 2.0 e 3.0, HDMI e SATA, ma questa volta nello standard 6 Gbps, un card reader 6-in-1 e un'uscita audio combo jack/miniS/PDIF per cuffie, microfono o speaker fino a 8 canali.

Zotac Zbox ID34

La connettività è completa e prevede gli stessi moduli dell'altro modello. Infine il top di gamma dei nuovi ZBox è indubbiamente rappresentato dal modello ZBox ID82, che ha un aspetto simile al Nano, ma con uno spessore minore, compensato da un'estensione orizzontale leggermente maggiore. In questo caso le specifiche prevedono una CPU dual core Intel Core i3-2330M da 2.2 GHz, fino a 16 GB di RAM DDR3 a 1333 MHz e storage sempre affidato a unità da 2.5 pollici di tipo tradizionale o a stato solido, sempre con interfaccia SATA 6 Gbps.

Il resto della configurazione è invece identico agli altri due modelli, tranne per il fatto che qui le porte USB 2.0 sono quattro e non due. In tutti e tre i casi il sistema operativo non è preinstallato e sarà quindi possibile scegliere tra uno dei sistemi operativi Microsoft, da XP a 7, oppure una qualsiasi distribuzione Linux di proprio gradimento. Al momento Zotac non ha comunicato date di esordio o prezzi di queste unità.

Zotac Zbox VD01

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy