Home News Netbook e Ultrabook Acer verso la fusione

Netbook e Ultrabook Acer verso la fusione

Netbook e Ultrabook Acer verso la fusioneNel corso di un cerimonia per festeggiare il nuovo anno cinese, Acer delinea i suoi progetti futuri. A breve saranno lanciati quattro ultrabook, che entro i prossimi 2 anni soppianteranno i netbook. Stretta tra Amazon ed Apple, Acer punterà sul segmento dei tablet di fascia mid-range (299-499 dollari).

Dopo le dimissioni dell'ex-CEO di Acer, Gianfranco Lanci, l'azienda taiwanese ha dovuto riorganizzarsi, ponendosi nuovi obiettivi e prospettive. Per difendere la propria posizione sul mercato nel 2011 ed attaccare la concorrenza nel 2012, Acer spingerà quattro principali segmenti di prodotto quest'anno - ultrabook, notebook, tablet e smartphone. La notizia arriva direttamente dall'attuale presidente della società, JT Wang, che ha tenuto un discorso durante la cerimonia per il nuovo anno cinese.

Tra i quattro segmenti principali, Acer punterà soprattutto sugli ultrabook, tanto che si appresta a lanciare ben quattro nuovi modelli nel secondo e nel terzo trimestre 2012, con un prezzo compreso tra 699-799 dollari americani. Ricordiamo che, al recente CES 2012, Acer ha presentato i due ultrabook Acer Aspire S5 e Acer Aspire Timeline Ultra, che andranno ad affiancare sul mercato Acer Aspire S3, in commercio ormai da qualche mese.

Per il futuro, il presidente di Acer ha sottolineato che la società è disposta ad adottare una strategia passiva sui prezzi. Acer si focalizzerà maggiormente sull'esperienza utente e non più sul costo finale di vendita di un prodotto, cercando di imporsi sul mercato per la qualità dei dispositivi. Per quanto riguarda i tablet, Wang ritiene che la fascia alta e bassa del segmento siano dominati rispettivamente da Apple e Amazon. Per questa ragione Acer si concentrerà sulla fascia mid-range (con un prezzo di 299-499 dollari), un segmento che stima 10-20 milioni di unità distribuite nell'anno.

Passando ai netbook, Acer ha le idee chiare. Nei Paesi sviluppati sta crescendo l'interesse per gli ultrabook, mentre nei Paesi emergenti è ancora alta la percentuale di netbook venduti, tanto che l'azienda taiwanese mantiene inalterata la sua quota di mercato a livello mondiale (45%). Entro i prossimi 18-24 mesi, però, Acer ha intenzione di fondere il segmento dei netbook e quello degli ultrabook, portando naturalmente alla sospensione della produzione dei primi. Lunga vita agli ultrabook!

Acer Aspire S5

Commenti (4) 

RSS dei commenti
Qui nasce tutta la questione di come ha reagito il mercato ai netbook; molti considerano i netbook come dei notebook economici e li comprano anche per quello quando dovevano essere prodotti altamente mobili, ma dovevano mantenere i sistemi ssd o simili per essere veramente mobili!
Ora non credo che riescano a produrre ultrabook con i prezzi dei netbook di fascia bassa, magari toglieranno quelle follie di netbook da 500euro e torneranno a vendere solo i modelli da 200euro ovvero il prodotto e prezzo che doveva essere un netbook.
Spero solo non sia una strategia per far pagare netbook ai costi degli ultrabook, sarebbe deleterio! Spero anche che gli ssd siano d'obbligo dato che sono gli unici in grado di garantire bene la trasportabilità; troppe volte ho visto mettere in borsa il notebook mentre si sta spegnendo senza aspettare che il disco finisca di lavorare senza pensare che un urto deciso può danneggiare il disco.  
riky1979

riky1979

gennaio 31, 2012

non so come abbiano intenzione di gestirsela, quello che noto è che ogni PC vendor cerca di scrollarsi di dosso il prima possibile l'etichetta "netbook"
evidentemente hanno constatato che la categoria netbook non gode di grande stima presso i consumatori  
Dgenie

Dgenie

gennaio 31, 2012

Personalmente il mio netbook gode della mia massima stima dopo che gli ho messo un ssd (piccolino da 50gb ma va benissimo per quello che può fare l'atom)! Solo che la gente voleva e vuole fare cose che non possono essere fatte con un atom, ma sbaglia l'utenza a chiedere troppo!
Non vorrei un ultrabook con cpu atom per fare contenti gli utonti! Sarebbe il peggio del peggio, ma il danno lo fanno sempre a livello di marketing a pompare certe cose nascondendone altre pur di vendere i prodotti.  
riky1979

riky1979

gennaio 31, 2012

è sicuramente anche un discorso di cattiva percezione delle capacità dei netbook
mi ricordo all'inizio del boom dei netbook, cercavamo di comunicare le reali capacità di questi prodotti, ma era come parlare al vento

c'è però anche il fattore emotivo, e non smetterò mai di ripeterlo: vai in un centro commerciale, reparto netbook
che brutta impressione fanno, allineati lì sullo scaffale, tutti impolverati, qualcuno con tasti saltati dalla tastiera.. è ovvio che poi la gente li scansa  
Dgenie

Dgenie

gennaio 31, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy