Home News Netbook e tablet OLPC XO ad energia solare

Netbook e tablet OLPC XO ad energia solare

Netbook e tablet OLPC ad energia solareI tablet OLPC XO-3 possono sfruttare l'energia solare come fonte di alimentazione, grazie al modesto consumo che caratterizza i dispositivi realizzati dall'organizzazione. Per ottenere questi risultati, si può ricorrere a pannelli solari.

OLPC (One Laptop Per Child) è una nota organizzazione no-profit che si occupa della produzione e della distribuzione di computer a basso costo destinati alle aree più disagiate, e più in generale ai Paesi emergenti, per favorire l'informatizzazione e l'apprendimento degli abitanti. L'idea alla base del progetto OLPC XO è quella di mantenere il costo dei singoli device attorno o al di sotto dei 100 dollari per consentirne una facile diffusione soprattutto in ambiente scolastico ed educativo.

OLPC XO-3

OPLC sta dimostrando, grazie al laptop XO-1.75 e al tablet XO-3.0 (visto quest'anno in occasione del CES di Las Vegas), che è possibile ridurre notevolmente i consumi energetici dei dispositivi permettendo l'utilizzo di piccoli pannelli solari per il funzionamento. Questa è la nuova sfida di OLPC che vuole rubare al sole quello che serve per poter far funzionare i propri dispositivi. Il laptop e il tablet indicati in precedenza utilizzano entrambi un processore low-power Marvell Armada PXA618 da 1 GHz e sono equipaggiati con display Pixel Qi a basso consumo. Si pensi che tali pannelli richiedono l'80% in meno circa dell'energia rispetto ai tradizionali schermi.

OLPC XO-3

Il risultato è che, complessivamente, i prodotti OLPC riescono a funzionare con una potenza uguale o inferiore a 5W, un valore tale da essere facilmente coperto da un pannello solare da 10W collegato al device. E' chiaro che è possibile sfruttare tale pannello anche solo per la ricarica delle batterie. Con queste premesse, gli obiettivi di OLPC sembrano ancora più vicini. Basterebbe, infatti, un set neanche troppo grande di pannelli solari per poter alimentare, contemporaneamente, i laptop di numerosi studenti.

Nel video che vi proponiamo, Richard Smith di One Laptop Per Child, dà una dimostrazione di quanto appena detto utilizzando un laptop XO-1.75. Il piccolo portatile, privato della batteria, viene fatto funzionare per mezzo di un pannello solare ad esso collegato. La produzione di energia elettrica, come si vede, è in tempo reale. Davvero un ottimo risultato.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy