Home News Netbook Intel Atom: una popolarità scomoda?

Netbook Intel Atom: una popolarità scomoda?

Netbook Intel Atom: una popolarità scomodaIn Cina, i computer portatili economici ed in particolare i netbook con processore Atom stanno vivendo un periodo d'oro. Si potrebbe dunque pensare che Intel sia soddisfatta delle sue performance di vendita ma qualcuno disegna uno scenario più intricato.

Alcune fonti vicine ai produttori di notebook segnalano che Intel starebbe monitorando le vendite di CPU Atom in Cina, avendo osservato che le aziende taiwanesi possiedono ingenti stock di questo processore nei propri magazzini. Per il momento però la multinazionale di Santa Clara non ha rilasciato alcuna conferma ufficiale al riguardo.

Intel Atom

Digitimes suggerisce che i produttori taiwanesi, per smaltire le scorte di magazzino, potrebbero essere tentati di rivolgersi al mercato cinese, dove vi sono difficoltà di approvvigionamento di processori Atom. Ricordiamo che questo portale d'informazione già da alcune settimane sta pubblicando indiscrezioni ed ipotesi circa un'insufficiente offerta di processori Atom in Cina e circa un calo della domanda di questi chip, e che tali voci sono state seccamente smentite da Intel.

Il quotidiano d'informazione online, tuttavia, continua la sua diatriba con il chipmaker californiano, riportando rumors secondo i quali Intel avrebbe vietato alle aziende taiwanesi di vendere i processori Intel Atom ai distributori e ai produttori cinesi. Lo scopo sarebbe quello di ostacolare la produzione di netbook a prezzi stracciati da parte dei tanti piccoli ODM cinesi che premono sul mercato e di impedire che questi prodotti possano scendere sotto la soglia della fascia compresa fra 399 dollari e 499 dollari.

La comparsa dei netbook, lo abbiamo visto più volte, ha intaccato le vendite dei PC portatili tradizionali, una tendenza particolarmente marcata in Cina dove i prezzi rivestono un'importanza fondamentale nelle scelte del pubblico. Ma da questa ovvia considerazione Digitimes prende spunto per insinuare pesanti dubbi: secondo il sito IT, i laptop basati su Intel CULV faranno il loro ingresso sul mercato solo nel mese di giugno e Intel starebbe cercando di contenere la domanda di processori Atom per il mercato cinese (ne mancherebbero circa 500.000) per dare maggior impulso alla nuova piattaforma.

Difficile stabilire se Digitimes è nel giusto o se intende solo solleticare la curiosità dei lettori architettando teorie complottiste.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy