Home News Netbook con Linux verso il declino

Netbook con Linux verso il declino

Netbook con Linux verso il declinoDa recenti stime di mercato, emerge che i netbook con distribuzione Linux rappresentino ora il 10% dei modelli in commercio, ma questa percentuale è destinata a diminuire nel tempo. Quale futuro per i sistemi open-source su mininotebook.

Anche se i primi netbook in commercio, come Asus Eee PC 701 o Acer Aspire One A110, integravano nella gran parte dei modelli una distribuzione Linux, questa tendenza è rapidamente cambiata nel corso dei mesi. Il giornale cinese Economic Daily News ritiene che i netbook con Linux adesso rappresentino meno del 10% di tutti i modelli che saranno venduti nel 2009, con un crollo consistente rispetto ad alcuni mesi fa quando la loro percentuale sul mercato era approssimativamente del 70%.

Ubuntu Remix

Quest'informazione non stupirà certamente gli utenti, dal momento che Microsoft ha recentemente comunicato di possedere circa il 90% delle quote di mercato per il segmento dei netbook. E' necessario sottolineare che questi sistemi, almeno inizialmente, non erano predisposti per integrare un OS Windows, sia per la destinazione low-cost sia per la configurazione hardware poco efficiente. L'interesse degli utenti però è cresciuto quando i mininotebook sono stati proposti anche con sistema operativo Windows XP, un OS facile da utilizzare per i principianti e per coloro che non hanno mai utilizzato Linux, nonostante gli sforzi profusi dalle aziende del settore per offrire un'interfaccia più intuitiva e semplice per l'utente finale.

Secondo il giornale cinese, nel 2007 sono stati venduti 300.000 netbook e 11.21 milioni nel 2008, mentre si aspetta per il 2009 una distribuzione di circa 23.2 milioni di unità.