ModBook Pro: via alla prevendita!E' finalmente disponibile in prevendita il ModBook, un tablet da 13.3 pollici con sistema operativo Apple OS X, penna Wacom e piattaforma hardware di un MacBook Pro. Il prezzo di partenza è pari a 3500 dollari.

Apple iPad è nato per il tempo libero e comunque l'utenza consumer. Se tutto ciò che volete fare è controllare mail, navigare, frequentare siti e social network e gestire le vostre collezioni di foto e video l'iPad è perfetto, ma il sistema operativo iOS ha molte limitazioni per quanto riguarda la produttività, e la mancanza di un pennino digitale non aiuta. Per questo motivo, già dal lontano 2007, Andreas Haas, ex dirigente Apple e poi impiegato Axiotron, aveva pensato che sarebbe stato molto meglio avere a disposizione OS X, un pennino e l'hardware di un MacBook Pro per essere davvero produttivi, insomma di proporre qualcosa che potesse essere l'equivalente degli slate in ambito personal computer.

Purtroppo all'epoca Axiotron si trovò presto in grosse difficoltà economiche e l'idea naufragò. Haas, però, nel frattempo ha fondato la sua propria azienda ed ha ripreso il progetto che ora sembrerebbe finalmente vicino ad entrare in commercio. Da oggi infatti è possibile effettuare i preordini del particolarissimo tablet Modbook Pro, mentre le consegne dovrebbero avvenire entro la metà del prossimo mese di novembre, anche se Haas ha già dichiarato che, se gli ordini supereranno le capacità produttive, le consegne potranno protrarsi anche per tutto dicembre e ancora oltre. Ma cos'è esattamente un ModBook?

Modbook Pro

In pratica è un vero e proprio MacBook Pro modificato, da cui è eliminata la tastiera e in cui hardware e display sono integrati nel ModBook Kit, per trasformarli in un vero e proprio tablet, con tanto di pena Wacom in bundle. Il ModBook dunque ha un display da 13.3 pollici e può essere equipaggiato con processori Intel Core i5 da 2.5 GHz o Core i7 da 2.9 GHz, in abbinamento troveremo poi anche fino a 16 GB di RAM e fino a 480 GB di spazio di storage tramite SSD, con la possibilità inoltre di avere anche Windows 7 installato e configurato come OS primario o secondario rispetto a OS X, tramite BootCamp.

Per avere un ModBook bisogna compiere quattro passaggi, ciascuno dei quali richiede l'autorizzazione esplicita da parte del cliente a continuare. Il primo passo ovviamente è l'acquisto di un ModBook Pro Build Kit, che comprende la scocca, il digitizer con pennino e il pannello LCD. Il secondo passo prevede l'autorizzazione da parte del cliente affinché l'azienda faccia da intermediaria acquistando per lui un Apple MacBook Pro con la configurazione desiderata.

Il terzo passaggio richiede il permesso esplicito di procedere alle modifiche, mentre l'ultimo prevede che il cliente sia informato e accetti il fatto che le modifiche faranno perdere ogni garanzia offerta da Apple sul notebook originale, comunque sostituita da quella offerta da ModBook, della durata di un anno. Se si sarà dato l'ok a tutti i passaggi ci si ritroverà alla fine proprietari del ModBook. Il prezzo dell'intera operazione? Circa 3499 dollari, mentre saranno necessari altri 500 dollari per effettuare l’operazione inversa, ossia riavere il MacBook Pro originale, riassemblato. Al momento ModBook commercializzerà il suo tablet omonimo esclusivamente negli USA ma non è escluso che, in un secondo tempo, esso raggiunga anche altri mercati.

Commenti