Home News Microsoft licenzia 15000 dipendenti

Microsoft licenzia 15000 dipendenti

Microsoft licenzia 15000 dipendenti Dopo Dell, HP, Micron, Nvidia e AMD, anche Microsoft ha deciso di licenziare circa il 20% del suo personale. A partire dal 15 gennaio, l'azienda di Redmond allontanerà circa 15000 dipendenti.

Recentemente, alcune indiscrezioni emerse in rete prospettavano una possibile ripianificazione di Microsoft, confermata oggi dai nostri colleghi di Fudzilla. Microsoft ha reso noto che circa 15.000 persone, cioè il 17% dell'intera forza lavoro che conta oltre 90.000 dipendenti, potrebbero essere licenziate, in uno dei più grandi assestamenti del personale mai progettati. Per il momento, non abbiamo altre informazioni su quali saranno i posti e i dipartimenti coivolti, e con quale modalità sarà effettuato il taglio dei lavoratori.

Microsoft Kumo

La divisione di MSN sarà probabilmente tra quelle più interessate, come la regione EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa). Sarà necessario attendere una futura comunicazione dall'azienda di Redmond, per quanto riguarda i licenziamenti negli uffici italiani. L'allontanamento dei lavoratori inizierà dal 15 gennaio 2009, una settimana prima della fine del secondo trimestre fiscale della società.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy