Home News Microsoft e Amazon condividono i loro brevetti

Microsoft e Amazon condividono i loro brevetti

Microsoft e Amazon condividono i loro brevettiMicrosoft e Amazon hanno annunciato lunedì sera la firma di un accordo, secondo cui ciascuna delle due aziende potrà accedere all'elenco di brevetti detenuto in loro possesso. Kindle rappresenta l'anello mancante.

Le modalità finanziarie di questo partenariato non sono state precisate, ma Microsoft dichiara che Amazon verserà una somma di denaro (non definita) in cambio di questo accordo. I brevetti e le tecnologie coperte da questo contratto non sono ancora stati resi noti. In un comunicato ufficiale, Microsoft precisa tuttavia che l'accordo è relativo ad alcuni software di Kindle, l'ebook reader di Amazon, che pur essendo open-source richiamano codice proprietario e all'utilizzo di Linux sui server Amazon.

Amazon Kindle

"L'elenco dei brevetti di Microsoft è più importante di qualsiasi altra software house e questo accordo mostra il nostro rispetto reciproco per la proprietà intellettuale e la nostra capacità di trovare soluzioni pragmatiche ai problemi relativi a software liberi o proprietari", si rallegra in un comunicato Horacio Gutierrez, vicepresidente e responsabile legale presso Microsoft. Gli accordi di questo tipo sono fondamentali per un produttore di software e non solo.

Nello stesso comunicato, Microsoft ricorda che in passato ha firmato altri contratti di questo tipo con più di 600 grandi partner dell'universo informatico. Il coinvolgimento pero' di software open-source chiama in causa direttamente la community del pinguino. L'azienda di Redmond ha affermato più volte che Linux viola alcuni aspetti della sua proprietà intellettuale, come nel caso dell'azione legale contro l'olandese TomTom. Jim Zemlin direttore esecutivo di Linux Foundation ritiene il comportamento di Microsoft solo una provocazione e risponde sul suo blog "Microsoft e Linux non hanno nulla in comune. Noi abbiamo del vero codice da scrivere..."

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy