Home News Microsoft e le novità di Azure e Xamarin

Microsoft e le novità di Azure e Xamarin

Microsoft e le novità di Azure e XamarinBUILD 2016, la conferenza annuale per gli sviluppatori, si è chiusa e nell'ultimo giorno Microsoft si è concentrata su Xamarin, Azure ed alcuni importanti miglioramenti per Microsoft Graph.

"In linea con il nostro costante impegno a supporto della community degli sviluppatori, abbiamo annunciato nuovi servizi cloud, soluzioni di produttività e strumenti per lo sviluppo e mostrato come innovative funzionalità di Azure, Office e Visual Studio possano consentire di sviluppare app all'avanguardia che facciano leva su analytics, machine learning, modelli cloud e Internet of Things. Grazie a nuovi tool di sviluppo gratuiti, in una logica di openness, sarà inoltre più facile scalare le proprie applicazioni su qualsiasi piattaforma raggiungendo il maggior numero possibile di utenti. Evidente in questo senso il vantaggio di far leva sulla nostra piattaforma cloud Azure e sulla nostra suite di produttività Office, capitalizzando due ambizioni chiave per Microsoft quali il cloud computing intelligente e la nuova produttività. Grazie ad Azure, che rappresenta la scelta privilegiata dell'85% delle Fortune 500, sviluppatori e aziende di tutto il mondo possono, infatti concentrarsi sullo sviluppo di applicazioni efficaci senza preoccuparsi dell'infrastruttura sottostante. Anche Office offre grandi opportunità agli sviluppatori perché consente di raggiungere oltre un miliardo di utenti su molteplici dispositivi, beneficiando di funzionalità come Office Graph per sviluppare applicazioni intelligenti", ha commentato Fabio Santini, Direttore della Divisione Developer Experience & Evangelism di Microsoft Italia a margine del keynote della seconda giornata.

Microsoft e le novità di Azure e Xamarin

Microsoft aiuterà gli sviluppatori a creare più facilmente applicazioni mobile cross-platform per device iOS, Android e Windows combinando gli ecosistemi di sviluppo .NET e Xamarin. A tal fine le funzionalità di Xamarin verranno incluse  in Visual Studio Community e Xamarin Studio per OS X sarà reso disponibile gratuitamente. Inoltre gli utenti di Visual Studio Enterprise avranno accesso alle funzionalità avanzate di livello enterprise di Xamarin senza costi aggiuntivi. In linea con l'impegno sul fronte openness nei prossimi mesi verrà anche resa disponibile Xamarin SDK nell'ambito di .NET Foundation.

Sono state annunciate anche interessanti novità di Azure per aiutare gli sviluppatori a creare app intelligenti su Linux o Windows utilizzando qualsiasi linguaggio:

  • Azure Service Fabric, un application platform di microservizi che gli sviluppatori possono utilizzare per progettare app e servizi disponibili 24 ore al giorno con la scalabilità del Cloud;
  • Azure Functions, che estende servizi di piattaforma di Azure per un'elaborazione senza server adatta a soluzioni focalizzate su eventi, che scalino automaticamente per rispondere a picchi di domanda;
  • Azure IoT Starter Kits, che consente di costruire rapidamente e in modo economico prototipi IoT. Grazie ad Azure IoT Gateway SDK è possibile consentire a device e sensori legacy di connettersi a Internet senza dover sostituire l'infrastruttura esistente e grazie a Azure IoT Hub è possibile gestire device IoT con la scalabilità del Cloud;
  • Power BI Embedded, che consente di integrare report interattivi e visualizzazioni grafiche in ogni applicazione su qualsiasi dispositivo.

Build è stata anche l'occasione per mostrare applicazioni concrete sviluppate grazie a Office da aziende del calibro di Starbucks. Si arricchisce Microsoft Graph, uno strumento che utilizza machine learning per mappare connessioni tra persone, contenuti e interazioni, e offre agli sviluppatori insight utili per sviluppare app intelligenti che consentano alle persone di essere più produttive. Microsoft ha presentato la preview di 6 nuove API per Graph che consentono di collegare i dati di Office 365 a soluzioni di terze parti, un esempio è una funzionalità che consente di individuare più facilmente possibili slot in cui diverse persone sono disponibili per concordare più agevolmente meeting. Le nuove Skype for Business App SDK e Skype Web SDK consentono di integrare le chiamate di Skype direttamente all'interno della propria offerta Web o device. Nuove funzionalità consentono agli sviluppatori di integrare app direttamente in Word, Excel e PowerPoint. Viene infine reso disponibile il portale per gli sviluppatori Office 365 Connectors dove possono scrivere e pubblicare i propri connettori.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy