Home News LOVOT, il robot da compagnia in cerca di abbracci. Foto e video live

LOVOT, il robot da compagnia in cerca di abbracci. Foto e video live

LOVOT, il robot da compagnia in cerca di abbracci. Foto e video liveLOVOT è un robot casalingo creato per essere amato, perché cerca e dona abbracci alla famiglia in cui è ospitato. Ha due occhi grandi, una fotocamera sulla testa e 45 minuti di autonomia. Foto e video anteprima da Hong Kong.

Lo abbiamo scoperto alla Global Sources Electronics Fair 2019 ed è un nuovo robot da compagnia, creato e lanciato dall'azienda giapponese GROOVE X. Il suo nome è LOVOT, crasi di LOVE e ROBOT, ed è un piccolo adorabile umanoide progettato per bambini e adulti (anche anziani) in cerca di affetto e pronto a regalare un sorriso a chi è vicino, per soffrire meno la solitudine e riscoprire sentimenti spesso dimenticati nella vita frenetica di tutti i giorni. LOVOT non ha particolari funzioni, se non quella di far compagnia e chiedere un abbraccio: aprirà le braccia - come un buffo pinguino - quando ha bisogno di attenzioni.

LOVOT

Ma non è tutto, a differenza di AIBO che è un altro robot da compagnia con le sembianze di un cane, LOVOT è un coccolone! I suoi occhi rapiscono e sono stati realizzati con sei differenti strati di proiezioni in grado di generare un effetto di profondità molto particolare. Ha una struttura cilindrica sulla testa che contiene la videocamera, piuttosto ingombrante e probabilmente anche in posizione poco favorevole, ma utile per il riconoscimento facciale delle persone che circolano in casa, per seguire il proprietario da una camera all'altra o ancora per comunicare da remoto. LOVOT, infatti, può essere utilizzato come baby monitor o come camera di videosorveglianza, oppure come terminale da remoto per parlare con i membri della famiglia.

LOVOT

Ed infine non meno importante, LOVOT integra sensori termici per monitorare la temperatura corporea di chi lo abbraccia e sensori di prossimità per individuare gli ostacoli all'interno della casa. È avvolto da un tessuto lavabile sensibile al tocco grazie al quale è possibile interagire con il robot, per esempio accarezzandolo o facendogli il solletico. Gli ingegneri sono anche riusciti a indirizzare il calore prodotto dai componenti interni verso l'esterno, così LOVOT può essere caldo al tatto.

LOVOT

LOVOT ha un'autonomia da 45 minuti e quando la batteria inizia ad esaurirsi, tornerà solo alla sua base di ricarica. Questo robot sa parlare, anche se per il momento solo con brevi frasi in inglese e giapponese. Il supporto al cinese sarà presto integrato. A LOVOT piace anche giocare con altri LOVOT, quindi si potrebbe considerare l'acquisto di un secondo LOVOT (in futuro dovrebbero essere interconnessi tra loro) LOVOT dovrebbe essere rilasciato nel quarto trimestre di quest'anno in Giappone ed arriverà anche negli Stati Uniti nella seconda metà del 2020. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 4000 dollari.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy