Home News LG G2 mini: video presentazione italiana

LG G2 mini: video presentazione italiana

LG G2 mini: primo contattoBasato sul top gamma LG G2, LG G2 mini presentato al Mobile World Congress ne rappresenta una versione più piccola e compatta ma soprattutto più economica, che consentirà a un maggior numero di persone di fruire di molte delle principali innovazioni dell'altro modello, a un prezzo minore.

A Barcellona, LG ha mostrato per la prima volta il G2 mini, versione economica dell'ottimo LG G2, uno dei migliori smartphone Android based di ultima generazione. Il G2 mini ne distilla le principali caratteristiche tecniche, in un formato più compatto. Il design è lo stesso del modello base ma la scocca, che misura 129.6 x 66.0 x 9.8 mm e pesa 121 g, è disponibile in quattro colori, bianco, nero, rosso e champagne. Il display è ovviamente più piccolo di quello dello LG G2, con una diagonale di 4.7 pollici e una risoluzione di 960 x 540 pixel, ma è comunque di tipo IPS e garantisce dunque una resa soddisfacente.

LG G2 Mini con G Flex

All'interno invece troviamo un SoC Qualcomm Snapdragon 400 MSM8926 con processore quad core Krait da 1.2 GHz, affiancato da 1 GB di RAM e da 8 GB di memoria eMMC con funzioni di storage, che può essere ulteriormente espanso grazie al supporto per schede microSD fino a 32 GB. Lo smartphone ha poi anche una fotocamera posteriore da 8 Mpixel, una webcam frontale da 1.3 Mpixel, moduli Bluetooth 4.0, Wi-Fi, GPS, NFC e 4G-LTE Cat. 4, batteria da 2440 mAh rimovibile e sistema operativo Google Android 4.4 KitKat.

LG G2 Mini

Per renderlo ancora più appetibile però LG ha integrato anche in questa versione alcune funzioni premium del fratello maggiore, tra cui la porta a infrarossi che consente di utilizzare lo smartphone come un telecomando universale, non solo per la TV ma anche per molti altri elettrodomestici compatibili, come ad esempio i condizionatori, e il tasto posteriore multifunzione, posto centralmente sulla cover sotto all'obiettivo della fotocamera.

L'interfaccia poi offre anche alcune personalizzazioni tipiche dei device di prezzo superiore, come ad esempio la funzione Plug & Pop, che mostra le icone delle app che possono tornare utili quando si inserisce la cuffia, oppure la schermata Ospite, con funzionalità limitate o ancora Knock Code, evoluzione del sistema di risveglio a doppio tap Knock On presente sul recente G2. In questo caso invece è possibile creare una vera e propria password gestuale, combinando una sequenza di tap che va da un minimo di due a un massimo di otto, facendo così a meno non solo di password ma anche di soluzioni più costose e sofisticate come i lettori di impronte digitali. In Italia LG G2 mini sarà disponibile da aprile, a un prezzo non ancora svelato, unicamente nelle colorazioni bianca o nera.

LG G2 Mini LG G2 Mini

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy