Lenovo ThinkPad X230, T430 e W530: comparativa schermiComparativa tra gli schermi dei nuovi notebook Lenovo ThinkPad X230, T430 e W530. Il gigante cinese è riuscito a migliorare una delle caratteristiche principali per un computer portatile?

I colleghi di Laptop Reviews hanno pubblicato un'interessante comparativa che mette a confronto i display di tre notebook, Lenovo ThinkPad T430, X230 e W530. Si tratta come sempre di tre portatili rivolti ai professionisti ma con delle differenze: ThinkPad T430 infatti è un modello ultrasottile da 14 pollici, ThinkPad X230 è un notebook ancora più compatto, grazie allo spessore contenuto e alla diagonale di soli 12 pollici, mentre il ThinkPad W530 è decisamente una workstation, con le sue dimensioni generose e il display da 15.6 pollici.

Lenovo ThinkPad X230, T430 e W530 comparativa schermi

Dunque la comparativa è stata svolta tra il display IPS da 1366 x 768 pixel del ThinkPad X230, che attualmente rappresenta un upgrade del costo di 50 dollari rispetto al pannello standard montato di default su questo modello, quello con la stessa risoluzione del ThinkPad T430, che è invece standard (esiste un upgrade con risoluzione HD+ da 1600 x 900 pixel) e quello standard da 1600 x 900 pixel del ThinkPad W530 (anche in questo caso esiste un upgrade Full HD che, oltre alla risoluzione maggiore ha anche una luminanza superiore, un angolo molto più ampio e soprattutto un gamut pari al 95 % dello spettro visibile, cosa quindi che assicura una riproduzione quanto mai realistica ed accurata dei colori e ne fa quindi uno schermo particolarmente adatto a chi lavora con le immagini).

Ovviamente durante la comparazione è stata usata la stessa immagine per tutti e tre gli schermi. Già osservando la foto scattata frontalmente si può notare come il peggiore risulti essere lo schermo del T430, i cui colori, rispetto agli altri due modelli, sembrano sbiaditi. Il migliore ovviamente, com'era facile immaginare, è il pannello IPS, che ha colori particolarmente vividi, ma anche il display del W530 si difende bene, con colori altrettanto saturi anche se non così intensi.

Passando a una maggior inclinazione sul piano verticale i valori si fanno ancora più chiari: il display IPS dell'X230 infatti è quello la cui resa rimane più omogenea, mentre il W530 conserva colori realistici anche se più sbiaditi. Infine la resa del pannello che equipaggia il T430 rivela subito tutti i limiti che si erano già intuiti prima, con un deciso viraggio ai toni freddi che rende l'immagine poco credibile. I rapporti non cambiano poi esasperando ulteriormente l'angolo sul piano verticale o passando a quello orizzontale.

I colleghi inoltre hanno avuto modo di provare anche la resa del pannello opzionale del T430, ma sfortunatamente, al di là della risoluzione, i due hanno evidenziato limiti identici. L'upgrade al display IPS per l'X230 è quindi fortemente consigliato, soprattutto a fronte del prezzo aggiuntivo di soli 50 dollari. Molto bene se la cava anche la working station W530, il cui pannello standard è già piuttosto valido. Per il professionista che lavora con video o foto comunque l'upgrade al modello Full HD con gamut del 95 % è da prendere seriamente in considerazione. Chiude invece purtroppo in coda il ThinkPad T430, il cui display rientra ancora nella tradizione negativa dei display non esattamente ottimi che hanno equipaggiato finora nella maggior parte dei casi i portatili Lenovo.

Commenti