Home News Lenovo produrrà chip ARM per i propri smartphone/tablet?

Lenovo produrrà chip ARM per i propri smartphone/tablet?

Lenovo produrrà chip ARM per i propri smartphone/tablet?Secondo alcune voci di corridoio anche Lenovo potrebbe presto iniziare a produrre "in casa" in proprio processori ARM destinati ad equipaggiare i propri device mobili come smartphone e tablet.

Non sarebbe il primo caso, anzi sono sempre di più le aziende che decidono di produrre da sé i processori ARM per equipaggiare i propri smartphone e tablet. La prima è stata Apple ma attualmente anche Samsung può contare sui propri chip Exynos e recentemente anche LG, con Odin, ha deciso di seguire le stesse orme. Non ci sarebbe nulla da meravigliarsi dunque se anche Lenovo, come sostengono recenti rumor, decidesse a breve di fare lo stesso.

Lenovo IdeaTab A3000 e A1000

 Attualmente il colosso cinese utilizza processori di aziende differenti per i suoi tanti prodotti, da Intel a MediaTek, a Samsung, fino a Qualcomm e questo dà indubbiamente all'azienda una grande flessibilità e la possibilità di scegliere il processore più adatto per ciascun prodotto, viceversa dipendere da altri chipmaker lascia i produttori in balia delle decisioni e delle disponibilità altrui e senza la possibilità di definire con precisione le prestazioni e le funzionalità in base al device di destinazione. Soddisfare anche solo il proprio fabbisogno interno comunque potrebbe essere un'impresa altrettanto difficile.

Se Apple infatti riesce a coprire da sola l'intera, ingente produzione di chip per i suoi iPhone e iPad, Samsung tuttora non dota tutti i suoi prodotti con gli Exynos ma continua a rivolgersi all'esterno, come nel caso dell'ultimo smartphone Galaxy S4, che negli Stati Uniti utilizzerà soluzioni Qualcomm. Non ci sono al momento notizie precise riguardo alle tempistiche dell'operazione, né tantomeno ci sono dettagli tecnici ma sembra sicuro che prima o poi Lenovo presenterà la propria soluzione. Il colosso cinese infatti in questi anni aveva mantenuto un piccolo team di sviluppo per processori, composto di sole 10 persone ma attualmente l'azienda ha assunto tantissimi nuovi ingegneri, portando la sezione ad un organico di ben 100 dipendenti.  

Via: EeeTimes

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy