ImageLenovo annuncia a sorpresa l'intenzione di iniziare a distribuire i laptop ThinkPad e i desktop ThinkCentre sotto il suo marchio. Una svolta epocale: il logo IBM scompare dai ThinkPad.

Il logo IBM impresso su un angolo del case dei computer portatili ThinkPad è destinato a scomparire. A darne l'annuncio è William J. Amelio, presidente e amministratore delegato di Lenovo: "Avendo compiuto una serie di notevoli progressi in tutti i nostri settori critici, nei passati trimestri, siamo diventati più forti, una azienda più sana. Frutto di questa evoluzione è la nostra decisione di completare la transizione dei prodotti della linea Think (notebook ThinkPad e desktop ThinkCentre) dal brand IBM a quello Lenovo, con un anticipo di due anni rispetto a quanto previsto. Al contempo abbiamo lanciato una nuova campagna promozionale "Best Engineered PCs" e guadagnato la sponsorizzazione delle Olimpiadi di Pechino 2008 per far conoscere il nostro marhio in tutto il mondo".

ImageRicordiamo che la multinazionale cinese aveva acquistato il settore computer da IBM nel 2005 per 1,75 miliardi di dollari, insieme alla possibilità di vendere desktop e laptop con il logo IBM fino al 2010. La scelta di rinunciare volontariamente a questa facoltà ha un significato molto chiaro: Lenovo ha guadagnato una tale popolarità a livello internazionale da non avere più bisogno di mostrarsi al pubblico sotto il marchio IBM.

Come ci rammenta CNet, attualmente Lenovo contende un posto fra i primi tre PC vendors a livello globale a due agguerrite multinazionali taiwanesi, Acer e Asus. Una competizione serrata che passa attraverso la penetrazione nel mercato americano dei personal computer.

 

Commenti