Home News Intel acquisisce l'italiana YOGITECH, specialista in IoT

Intel acquisisce l'italiana YOGITECH, specialista in IoT

Intel acquisisce l'italiana YOGITECH, specialista in IoTPer rafforzare e migliorare il suo Internet of Things Group, Intel ha acquisito YOGITECH, un'azienda italiana specializzata nel campo dei semiconduttori in sicurezza funzionale e relativi standard.

Oggi la sicurezza funzionale, che comprende i sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS - Advanced Driver Assistance Systems), è impiegata per il miglioramento della sicurezza dei sistemi di trasporto e industriali. Gli ADAS sono uno dei segmenti dalla crescita più rapida nell'elettronica automobilistica; rendono possibili funzionalità come il parcheggio assistito e spianano la strada verso la realizzazione, in un futuro non così distante, di veicoli completamente autonomi. Con la crescente convergenza dei sistemi IT con i sistemi operazionali in edilizia, fabbriche, veicoli (e altro), la sicurezza funzionale sta diventando importante per un ampio ventaglio di opportunità nel mercato dell'Internet delle Cose (IoT).

piattaforma Intel IoT

Secondo le stime di Intel, il 30% del segmento di mercato dell'IoT necessiterà di sicurezza funzionale entro il 2020. Ed è questa una delle ragioni per cui Santa Clara ha deciso di acquisire YOGITECH, un'azienda italiana esperta nel campo dei semiconduttori in sicurezza funzionale e i relativi standard. Al momento non sono stati ancora divulgati i termini finanziari dell'operazione, né dettagli sulla strategia e roadmap di prodotto. Sappiamo solo che Il talentuoso team di YOGITECH, basato in Italia, si unirà presto all'Internet of Things Group di Intel. E questo già ci riempie di orgoglio.

Da anni Intel produce sistemi IoT ad alte prestazioni che consentono alle persone e alle aziende di prendere decisioni in modo più informato. In questo momento il settore si sta spostando dall'automatizzazione dei dati per una migliore informazione a supporto delle decisioni, all'automatizzazione delle azioni informate da dati in real-time. Si può osservare questa evoluzione nei prototipi dei veicoli autonomi che hanno quasi tutti chip Intel Inside.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy