Home News Intel supporta Android OS sugli smartphone Atom Moorestown

Intel supporta Android OS sugli smartphone Atom Moorestown

Intel annuncia supporto per Android su smartphone Atom moorestownCon una dichiarazione a sorpresa, Intel annuncia che supporterà tutti i sistemi operativi sui suoi nuovi smartphone Atom, compreso Google Android, uno degli OS preferiti dai possessori di telefoni cellulari ARM.

Fra Intel ed ARM c'è un clima più disteso, almeno per quanto riguarda sistemi operativi e supporto hardware. L'OS open-source Moblin promosso da Intel confluisce nel progetto Meego e acquista il supporto per i processori ARM, più per necessità che per virtù considerato che il partner principale dell'iniziativa è Nokia che con quei processori equipaggia i suoi smartphone. Cessato il muro contro muro, la multinazionale di Santa Clara amplia i propri orizzonti, annunciando durante l'IDF 2010 di Pechino che porterà Google Android, finora alternativa preferita dai possessori di dispositivi ARM, sui propri smartphone basati su piattaforma Atom Moorestown.

Sistema operativo Android sugli smartphone Intel Atom Moorestown

La nuova piattaforma segna l'ingresso di Intel, leader nella produzione di processori x86, nel settore dei telefoni cellulari evoluti, dominato per il 98% da chip su architettura ARM. Questo spiegherebbe perché Intel, affettuosamente soprannominato "Chipzilla" da alcuni commentatori americani, abbia adottato un atteggiamento così mansueto e conciliante.
Una mossa che susciterebbe le attenzioni dei più machiavellici appassionati di studi strategici ma che per il momento sembra avvantaggiare principalmente gli utenti, che potranno godere di una maggiore libertà di scelta circa il sistema operativo da installare.

Renee James, Direttore generale del Software and services group di Intel, ha confermato che Intel avrebbe già installato con successo Android su alcuni prototipi di smartphone Atom: "Intel consentirà di usare qualsiasi OS sui nuovi telefoni". Evidentemente, il chipmaker californiano ha bisogno di ampliare il più possibile il bacino dei suoi potenziali clienti.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy