Home News Intel scommette sui portatili CULV

Intel scommette sui portatili CULV

Intel CULV sui computer portatiliI computer portatili ultrasottili equipaggiati con processori CULV rivestono un ruolo fondamentale nella strategia di Intel per il 2009. L'opinione di Paul Otellini, amministratore delegato di Intel.

La crisi si fa sentire per tutti. Persino Intel ha mostrato statistiche con segno negativo durante il consueto incontro trimestrale con gli investitori. Tutti siamo, però, concordi nel ritenere che la fiducia sia un ingrediente fondamentale nella ricetta anti-crisi, e così Paul Otellini, CEO di Intel, commenta speranzoso: "Credo che il peggio sia ormai passato. Tutto sembra suggerire che siamo davanti ad una ripartenza".

Otellini ripone grandi aspettative nel lancio dei nuovi chip Consumer Ultra Low Voltage (CULV), che saranno alla base di una nuova categoria di PC portatili, destinata a fare da ponte fra i due mondi opposti dei netbook e dei notebook.

Dell Adamo notebook ultrasottile

Il boom dei netbook, se da un lato è stato una grande opportunità per Intel, dall'altro lato ha avuto una portata così ampia da costringere il chipmaker californiano a rivedere la sua offerta di processori e piattaforme per dispositivi mobile.

Facendo tesoro dell'esperienza low-cost, Intel ha deciso di proporre una nuova categoria di laptop dal prezzo accessibile e dalle dimensioni compatte ma privi dei limiti in termini di prestazioni e di features che condizionano i netbook. Nascono così i notebook thin-and-light della serie CULV, che vanno ad occupare una fascia di mercato a ridosso dei netbook, con prezzi d'ingresso sui 500 euro, ma che si estendono anche oltre i 1000 euro, con prodotti dal design raffinato e dalle soluzioni tecnologiche d'avanguardia, come i portatili Dell Adamo e Apple Macbook Air.

Paul Otellini avanza una previsione: "La tendenza in tema di notebook, quest'anno, saranno i nuovi portatili ultraslim su piattaforma CULV". Questo trend sarà favorito da una sostanziale riduzione dei prezzi rispetto al passato: "Finora, questi notebook erano appannaggio dei soli manager, mentre ora andranno a posizionarsi in fascia consumer mainstream."

La data presunta di lancio dei primi processori Intel CULV e dei primi modelli di portatili che ne faranno uso è il 20 Aprile. Qualcosa sicuramente cambierà: chi acquisterà più un netbook a 500 euro se alla stessa cifra potrà avere un vero notebook, sottile, potente e ricco di funzioni mltimediali?

 

Commenti (2) 

RSS dei commenti
temo che la diagonale del display possa essere un grosso limite di questi portatili CULV
se ho ben capito saranno tutti 12 e 13 pollici, ma queste diagonali sono molto piu' ingombranti dei 9-10 pollici dei netbook. chi ha bisogno di portabilità estrema continuera' a comprare i netbook  
0

lex

aprile 15, 2009

Sicuramente faranno da ponte per chi considera un notebook troppo grande un netbok troppo piccolo e anche poco potente infatti dovrebbero essere equipaggiati con cpu più potenti di quelle dei netbook e allora se il prezzo rimane basso sarà una categoria che avrà successo certo a 1000€ si potrebbe preferire qualcos'altro da 15,4 ma se proprio a qualcuno va troppo largo sceglierebbe comunque un modello di questi 12-13pollici  
0

Dk87

aprile 15, 2009

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy