Home News Intel Atom D510 e D410: primi benchmark

Intel Atom D510 e D410: primi benchmark

Intel Atom D510 e D410: primi benchmarkSono apparsi in rete i risultati di alcuni benchmark condotti sui nuovi processori Intel Atom D410 e D510 che saranno destinati all’integrazione nei sistemi nettop di prossima generazione basati su architettura Pine Trail-D.

Non potevano mancare test tesi a valutare le prestazioni dei processori Intel Atom D510 e D410 che andranno a sostituire le attuali CPU nel settore dei nettop. I risultati dei benchmark non hanno colpito in modo particolare e rappresentano un interessante spunto di riflessione considerando, però, che si tratta di test ancora non definitivi. Le schede madri oggetto del confronto sono state la Intel D510MO e D410PT.

Intel Atom N450

Ragionando in termini di velocità di calcolo in senso stretto, la nuova architettura Pine Trail-D abbinata ai processori Atom, sperimenta migliori risultati rispetto a sistemi classici Atom-based portando a casa il test Super PI Mod. Il vantaggio diventa meno rilevante quando si affrontano test più vicini al reale utilizzo di un sistema. Il confronto diretto, però, con l’accoppiata Intel Atom 330 e piattaforma nVidia ION evidenzia come quest’ultima soluzione sia ancora quella mediamente più performante.

Giusto per citare qualche dato, considerando un sistema con sistema operativo Windows 7, il D410 ha toccato quota 2,3 contro i 3,4 del D510 comparabile con i 3,2 raggiunti dal sistema Atom 330 + ION. I test sulla memoria evidenziano un punteggio di 4,6 per entrambi i nuovi processori Intel e di 4,5 per il 330. Il punteggio relativo ad Aero raggiunge i 3,1 punti per il nuovo chipset GMA3150 IGP contro i 3,9 del sistema concorrente. Interessante, invece, ciò che è emerso per quanto riguarda i consumi.

I nuovi processori, infatti, richiedono una potenza di picco di 26 W per il D410 e 33 W per il D510 contro i 40-45 W mediamente richiesti da comuni configurazioni Atom330+945GC. Una prima conclusione è che la nuova piattaforma Pine Trail non rappresenterà una rivoluzione in termini prestazionali rispetto agli attuali sistemi ma apporterà dei miglioramenti più modesti, che si concentreranno soprattutto sul contenimento dei consumi.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy