Instagram venderà le vostre foto per scopi commercialiDopo aver annunciato l'integrazione dei propri dati con quelli di Facebook, Instagram ha pubblicato i nuovi termini di servizio, che indicano la chiara e netta volontà di Facebook di "far fruttare" questa piattaforma. Instagram si riserva il diritto di vendere le foto dei propri utenti. Piacerà agli iscritti?


Non è una sorpresa: Facebook vuole monetizzare l'acquisto di Instagram. Anche se inizialmente si pensò che il social network avesse acquistato Instagram solo per integrare della pubblicità mirata sul nuovo servizio di foto-web, sembra che Facebook voglia esplorare altre strade. Secondo le nuove condizioni di utilizzo di Instagram, infatti, che entreranno in vigore il 16 gennaio, si legge nel paragrafo "Diritti":

"Tutto o parte del servizio può essere finanziato dai ricavi pubblicitari. Per aiutarci a fornire contenuti a pagamento o sponsorizzati o pubblicitari, l'utente deve accettare che una società o un altro ente ci paghi per visualizzare il proprio nickname, il profilo, le sue foto (e metadati associati) e/o le azioni svolte nel contesto dei contenuti a pagamento o sponsorizzati, senza alcun compenso per l'utente stesso".

Instagram

L'articolo in questione è apparso, ovviamente, nei termini di servizio aggiornati e non era presente nelle precedenti condizioni di utilizzo. Ma Instagram va oltre, in quanto sottolinea che si riserva il diritto di vendere le foto dei propri utenti e afferma anche che, in questi caso, non verrà notificato se un'immagine sarà utilizzata per scopi commerciali. Un esempio pratico: un hotel potrebbe chiedere a Instagram (o Facebook) di utilizzare le foto delle vacanze di un utente per realizzare dei nuovi depliant.

Sono tutti concordi nel credere che i nuovi termini di servizio di Instagram abbiano firmato la condanna a morte per questa piattaforma ma cosa può fare l'utente? Eliminare il suo account o accettare il regolamento: queste sono le uniche due soluzioni possibili per gli iscritti a Instagram. Se non approvate la nuova policy del servizio e tenete ancora alla vostra privacy, dovete cancellare il vostro account prima del 16 gennaio (data in cui queste condizioni saranno effettive), altrimenti non vi resta che accettarle.

Commenti